La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

QCad permette la creazione e la stampa di disegni 2D

lunedì 28 dicembre 2009

QCAD è un CAD 2D molto semplice, rilasciato sotto licenza GPL. Permette la creazione e la stampa di disegni 2D.

Qcad è un software adatto a realizzare in 2D un disegno tecnico che rappresenti un manufatto, una parte meccanica, la pianta o gli interni di una costruzione.


Dotato di una interfaccia amichevole, è di facile comprensione e può essere usato in breve tempo anche da utenti non specializzati.


Gli strumenti necessari al disegno sono rintracciabili tra i menu e, con l'aspetto di semplici bottoni, in opportune barre generalmente posizionate a destra della finestra di lavoro.


Il disegno può essere realizzato su diversi livelli, ad esempio su un primo livello si può tracciare e mettere in misura la struttura dell'oggetto, su un secondo livello potrà essere eseguito il disegno finale, che verrà quotato su un terzo.


I livelli possono essere visionati o stampati separatamente o in gruppi selezionabili sovrapposti. Una terza finestra funziona come una console che permette di vedere le coordinate dei vari oggetti o di scrivere righe di comando. Si possono utilizzare font diversi. I disegni vengono salvati in formato .dxf, formato testuale che può essere letto da tutti i software tipo cad.


Il programma è sviluppato dalla Ribbonsoft ed il suo principale sviluppatore è Andrew Mustun.


Fa uso delle librerie dxflib dello stesso sviluppatore e delle librerie Qt della Trolltech.


Sul sito delle Ribbonsoft viene messo a disposizione il codice sorgente del programma in una versione non aggiornatissima (la Community Edition), non disponibile per Windows, che impiega le Qt versione 3. Il codice viene rilasciato sotto licenza GPL.


Se si vuole avere una versione binaria aggiornata che fa uso delle librerie Qt versione 4 è necessario acquistare una licenza, altrimenti ci si deve accontentare di una delle demo disponibili sul sito, che dopo un certo lasso di tempo si chiudono automaticamente. Se invece non ci sono particolari esigenze è sufficiente compilare il codice sorgente smanettando un po' con gli script di installazione e facendo a meno delle ultime novità.


Il formato dei file che utilizza è il DXF (versione 2000) anche se non ne supporta tutte le estensioni, in particolare non supporta i layout. I file si possono esportare in vari formati, ma non in VRML e in SVG.


È possibile stampare i disegni utilizzando le stampanti di sistema (in particolare sotto GNU/Linux supporta senza problemi CUPS). È inoltre possibile stampare i disegni su file postscript, opzione che permette di importare le tavole all'interno di programmi di impaginazione.



Screenshots:

QCAD on Mac OS X.




QCAD on Linux / X11



The QCAD user reference manual can be viewed with the integrated browser or online.





QCAD can export your drawing directly as PDF.



A special tool supports you when creating isometric projections from 2d drawings.



2d plot generated with GnuPlot.



3d plot generated with GnuPlot.



Included QCAD drawings in a LaTeX document (PDF).


Le versioni disponibili per Linux:

Versione 2.2.2

Ubuntu 5.1, 7.04, 7.10, 8.04, 8.10, 9.04, 10.04; openSUSE 10.0, 10.1, 10.2, 10.3, 11.0, 11.1, 11.2; Fedora 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9; Debian GNU Linux 3.1, 4.0; Mandrivia 2006, 2007; Mepis 6.0; Knoppix 3.3, 3.4, 3.8, 3.9, 4.0; SUSE 9.0, 9.1, 10.0; Redhat 9.0; Mandrake 9.2, 10.0, 10.1; CentOS 4.3; Linspire 4.5, 5.0; Puppy 1.0.5; UHU-Linux 1.2; Xandros 2, 3; many other Linux distributions


Features:

  • Multi-document interface
  • Layer support
  • Block support (grouping)
  • Integrated part / symbol browser
  • 24bit Colors
  • 24 different line widths
  • 19 line styles
  • 35 CAD optimized fonts
  • 200 undo/ redo levels
  • Clipboard functions (copy, cut, paste)
    • Rotate, scale, flip while pasting
  • Supported units:
    • Metrical: Nanometer, Millimeter, Centimeter, Decimeter, Meter, ...
    • Imperial: Inch, Foot, Mile, Microinch, Mil, Yard
    • Other: Angstrom, Micron, Astro, Lightyear, Parsec
  • Supported file formats:
    • DXF R12 and DXF 200x (reading / writing)
    • BMP, JPEG, PNG, .. (import and export as bitmaps)
    • SVG (export)
    • High quality PDF (export)
  • Printing
    • Printing to scale (e.g. 1:2, 1:100, ..)
    • Print preview with paper selection
  • Construction
    • Points
    • Lines
      • with two points
      • given absolute angle
      • horizontal / vertical
      • rectangles
      • parallels
      • bisectors
      • tangents
      • orthogonal
      • given relative angle
      • regular polygons
      • freehand lines
    • Arcs
      • center, radius, angles
      • three points
      • concentric
      • adjacent to existing entity
    • Circles
      • center, circle line point
      • center, radius
      • two opposed points
      • three points
      • concentric
    • Ellipses
      • center, two points (minor and major axis)
      • center, two points, start angle, end angle
    • Splines (NURBS)
      • degrees 2, 3
      • closed, open
    • Polylines
      • line and arc segments
      • add / delete nodes
      • trim segments
      • delete all nodes between two given segments
      • create polylines from existing segments
      • create equidistant polylines
        • with rounded or sharp corners
    • Texts
      • fonts: ISO, ISO cursive, Courier, Romans, ... (35 CAD fonts included)
      • alignments: left, right, centered
      • vertical alignments: top, bottom, middle
      • unicode support (Japanese, Chinese, German umlauts, ...)
    • Dimensions
      • aligned
      • linear
      • horizontal / vertical
      • radius
      • diameter
      • angles
      • arrows (leaders)
      • use arrows or architectural ticks (45 degree lines)
    • Hatches
      • 40 patterns (extensible by the user)
      • adjustable pattern scale and angle
      • solid fill (color fill)
    • Raster images (bitmaps)
      • insertion of bitmaps
      • adjustable scale, rotation angle
  • Modification
    • move
    • rotate
    • scale
    • mirror
    • move and rotate
    • rotate and counter-rotate
    • trim to entity
    • trim by amount
    • bevel
    • round
    • divide
    • divide 2 (remove segment)
    • stretch
    • edit geometry (numeric)
    • edit attributes (color, line width, line pattern, layer)
    • exploding texts / dimensions / hatches / ellipses into atomic elements
    • edit texts
    • delete
    • move to background / foreground
    • modify properties or single or multiple entities with property editor
  • Element selection functions
    • all / nothing
    • single elements
    • rectangular ranges
    • connected elements (contours)
    • elements intersected by a selecting line
    • invert selection
    • select layer
  • Snapping functions
    (used to position the mouse cursor to an exactly defined location)
    • free
    • snap to grid
    • snap to endpoints
    • snap to center points
    • snap to middle points
    • snap to intersections
    • location defined by entered co-ordinates
      (relative/absolute/cartesian/angular)
    • auto snap
  • Measuring functions
    • distance between two points
    • distance between an element and a point
    • angle between two lines
    • total length of selected entities
    • polygonal area / circumference
  • Zoom functions
    • redraw
    • auto zoom
    • zoom in / out (mouse wheel or buttons / hotkeys)
    • panning (middle mouse button)
    • window zoom
    • zoom to selection
  • Part library
    • over 4800 CAD parts included (screws, nuts, symbols, ...)
    • insert parts into the drawing
    • adjust angle and scale
    • extensible with user defined drawings and symbols
  • Misc features
    • adjustable dimension unit format and accuracy
    • modification of existing CAD fonts and creation of new fonts
    • ECMA scripting interface with integrated development environment (IDE)
    • integrated user reference manual
    • isometric projections (pseudo 3d)
  • User interface translations
    • Bulgarian
    • Chinese
    • Czech
    • Danish
    • Dutch
    • English
    • Estonian
    • French
    • German
    • Greek
    • Hungarian
    • Indonesian
    • Italian
    • Norwegian
    • Polish
    • Punjabi
    • Portuguese (BR)
    • Russian
    • Slovak
    • Spanish
    • Turkish
    • Welsh




Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Come fare una foto panoramica con Gimp su Linux con Pandora

giovedì 24 dicembre 2009

Fare foto panoramiche o assemblare foto con questo script è davvero molto facile, ecco cosa bisogna fare:
  • Vedere dove gimp tiene gli script per inserirlo se avete scaricato lo script, per far questo aprite gimp, andate in file/preferences/folders/script e vedete dov'è la cartella degli script, la mia è in /usr/share/gimp/2.0/scripts (io ho la versione in inglese il percorso italiano sarà file/preferenze ecc.)
  • Se avete scaricato il pacchetto è sufficiente scompattarlo entrare nella cartella via terminale e digitare make install.
  • Ora che lo scrip è stato installato nella barra degli strumenti di gimp in xrns sarà presente la voce make panorama, cliccatoci avrete la possibilità di scegliere due o più foto e verrà fatto il panorama da solo.

Ed infine eccovi il link per un ottimo tutorial su Pandora, dove potete scaricare gratis lo script od il pacchetto .tar.gz per fare panorami con un click con gimp.


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Ultimi post pubblicati


Universo Linux

OGMRip, librerie per effettuare operazioni di ripping e encoding di DVD in fomati come AVI, OGM, MP4 o Matroska

mercoledì 23 dicembre 2009

OGMRip è un applicazione e un insieme di librerie per effettuare operazioni di ripping e encoding di DVD in fomati come AVI, OGM, MP4 o Matroska usando un ampia varietà di codec.

Per effettuare tutte le sue operazione il programma utilizza mplayer, mencoder, ogmtools, mkvtoolnix, oggenc, lame e faac quindi sono richieste come dipendenze a seconda delle funzionalità che si vogliono utilizzare del programma.

L’interfaccia è molto semplice ed intuitiva, si è cercato di nascondere tutte le esoteriche configurazione che si potrebbero ottenere proprio per renderla tale.

Di seguito elenco alcune delle sue caratteristiche:

* Codifica da una sorgente che può essere sia un DVD che files

* Formati video output supportati: ogm, avi, matroska o mp4 files

* Codec supportati: vorbis, mp3, pcm, ac3, dts, aac, xvid, lavc, x264, theora

* Calcolo del bitrate, cropping e scaling del video in maniera automatica

* Supporto a streams audio e sottotitoli multipli

Per installarlo su K|X|Ubuntu creiamo una cartella e scarichiamo tutti i file.deb dal link posto sotto:
ubuntu Packages per OGMRip in getdeb

e avviamo il terminale e rechiamoci dentro la cartella appena creata contenete i file appena scaricati e scriviamo:

sudo dpkg -i *.deb

confermiamo e alla fine avremo il nostro OGMRip installato.



Grazie a Getdeb per il link del download

Per maggiori informazioni consiglio di consultare questo tutorial.

Screenshots
  • Main window
  • Preferences dialog
    General tab
  • Advanced tab




  • Options dialog
  • Profiles dialog
  • Profile editor dialog
    General tab
    Video tab
    Audio tab
    Subtitles tab
  • Encodings dialog
  • Cropping dialog
  • Progress dialog

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Ultimi post pubblicati


Universo Linux


Kubuntu è un sistema operativo di facile utilizzo basato su KDE, il K Desktop Environment.

domenica 13 dicembre 2009

In principio Shuttleworth creò Ubuntu e la accompagnò con GNOME.

Vedendo che era cosa buona e giusta altri sviluppatori pensarono di unire KDE alla nuova venuta ma, purtroppo, i risultati non furono così positivi come per la sorella maggiore.

Passano gli anni ma attorno a Kubuntu è rimasto una specie di alone di incompletezza e mancanza di cura, aggravato anche da decisioni poco lungimiranti: una delle ultime è stata quella di saltare il rilascio LTS per fare spazio ad un KDE4 non del tutto completo.

Fortunatamente sembra che questo tipo di scelte sia da relegare al passato.

I K-sviluppatori, reduci dall’UDS 2009, hanno infatti annunciato che la prossima Kubuntu Lucid Lynx potrà fregiarsi del titolo di LTS, con tutto quello che ne consegue in termini di stabilità e supporto. A rendere ricco il piatto ci penseranno le librerie Qt 4.6 e la fiammante KDE Software Collection 4.4, di cui proprio in questi giorni è stata rilasciata la prima beta.

All’appello per il rilascio LTS hanno già risposto positivamente sia Plasma Netbook sia KPackagekit mentre alcuni dubbi permangono su KOffice: la versione 1 della suite è considerata morta mentre la più recente 2.1 sarebbe troppo recente per essere integrata “a cuor leggero”; salvo cambiamenti dell’ultimo momento è quindi probabile che sarà OpenOffice.org ad occuparsi dell’office automation.

I più curiosi possono farsi un’idea delle caratteristiche di Kubuntu Lucid Lynx leggendo le specifiche e le patch proposte, disponibili sul wiki del progetto.

Kubuntu è un sistema operativo di facile utilizzo basato su KDE, il K Desktop Environment. Il suo ciclo di vita prevede l'uscita di una nuova edizione ogni 6 mesi. Come parte del progetto Ubuntu, Kubuntu è la distribuzione GNU/Linux utilizzabile da tutti grazie alla sua semplicità. Tutto il software liberamente installabile su Kubuntu viene diviso in quattro grandi componenti (anche detti repository, in pratica una divisione in categorie).


Questi componenti sono gestiti dagli sviluppatori e permettono l'installazione di software partendo da un unico sito sicuro, senza dover cercare su internet. Vengono anche chiamati Sorgenti Software e servono anche a evidenziare le differenze a livello di licenze e supporto disponibili. I componenti ufficiali di Ubuntu sono Main, Restricted, Universe e Multiverse (rispettivamente Principale, Ristretto, Universo e Multiverso).


Una installazione classica include pacchetti appartenenti solo ai componenti Main e Restricted. Per installare gli altri componenti basta selezionarli nelle preferenze dei Sorgenti Software. Kubuntu a differenza di Ubuntu ha una versione in meno la 4.10 "Warty Warthog" (Facocero Verrucoso) rilasciata il 20 ottobre 2004, questo perché sebbene anche in Ubuntu questa versione è stata considerata un "misto" tra Debian e nuovi pacchetti, gli sviluppatori preferirono puntare il loro lavoro solo su l'ambiente grafico Gnome. La prima versione stabile sia di Ubuntu che di Kubuntu è stata la 5.04 rilasciata l'8 aprile 2005.


Ciclo di vita dei rilasci di Ubuntu
Il team di Ubuntu rilascia una nuova versione del sistema operativo ogni 6 mesi, in edizione desktop e server, per offrire agli utenti costantemente il software più innovativo del mondo open source.
Programma di rilascio

Standard Release
Le versioni ordinarie di Ubuntu a rilascio semestrale, con il software open source più aggiornato e 18 mesi di aggiornamenti garantiti.
LTS Desktop and Server
Rilasci con supporto a lungo termine (LTS) per desktop e server con cadenza biennale. Si tratta di versioni con un ampio supporto hardware e software, ideali per ambiti professionali in cui è richiesto un prodotto con un investimento a lungo termine. Durante tutto il ciclo di supporto delle versioni LTS vengono rilasciati aggiornamenti semestrali denominati Point Release, costituiti principalmente da correzioni di errori e problemi di sicurezza.
LTS Server
Estensione del periodo di supporto previsto per la sola versione Server.
Aggiornamenti:

Rilasciata la nuova versione di Kubuntu 10.04 Maverick Merkat:

Kubuntu Jonathan Riddell has announced the release of Kubuntu 10.10, an official Ubuntu variant featuring the KDE 4 desktop: "The Kubuntu team is proud to announce the release of 10.10, the latest version of our popular Linux distribution. Kubuntu is one of the Ubuntu distributions and is based on KDE software. With the combination of its Ubuntu backbone, the amazing KDE platform and applications, plus a few unique extras, 10.10 aims to provide the best fusion of stability, beauty and up-to-date software. Whether working, browsing the web, playing your music, composing an email or connecting with your friends on social networks, Kubuntu 10.10 brings you an innovative and attractive platform for all your desktop needs!" The release features KDE 4.5.1, a new combined desktop/netbook CD image, and Reconq, a new default web browser. Read release announcement for a detailed list of new features illustrated by screenshots. Download (SHA256): kubuntu-10.10-desktop-i386.iso (696MB, torrent), kubuntu-10.10-desktop-amd64.iso (696MB, torrent).
 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder

Il ritorno di Mozilla Thunderbird 3: novità della nuova versione

mercoledì 9 dicembre 2009

La nuova versione del client di posta elettronica targato Mozilla a disposizione di tutti gli utenti.

Thunderbird 3 ora include la gestione a schede, una ricerca più efficace e un sistema di archiviazione della posta.

Che cosa c'è di nuovo in Thunderbird 3?

Schede e ricerca

Se apprezzi la navigazione a schede di Firefox, non potrai non amare la gestione a schede della posta elettronica. Thunderbird 3 ti permette di aprire le e-mail in diverse schede e passare rapidamente da un messaggio all'altro.

Anche i risultati di ricerca si aprono in una nuova scheda. Nuovi strumenti come il grafico della sequenza temporale (timeline) e i filtri ti aiutano a individuare il messaggio che stai cercando, che si tratti di una e-mail del giorno precedente, del mese scorso o di un anno fa.

Thunderbird 3 cambia il modo di gestire la posta, grazie alla gestione a schede e nuovi strumenti di ricerca in grado di aiutarti a trovare più velocemente i tuoi messaggi.

Ricerca
La nuova interfaccia di ricerca di Thunderbird 3 dispone di filtri e di un grafico della sequenza temporale (timeline) che ti permette di individuare con precisione il messaggio che stai cercando. Thunderbird 3 provvede anche a indicizzare i tuoi messaggi di posta per aiutarti a trovarli più rapidamente. L'esito della ricerca viene visualizzato in una nuova scheda: in questo modo è semplice passare da un messaggio all'altro o tornare alla scheda con tutti i risultati.

Archiviazione dei messaggi



Se pensi che un messaggio possa tornare utile per una consultazione futura ma non vuoi tenerlo nella posta in arrivo e nemmeno cancellarlo, archivialo! L'archiviazione ti aiuta a mantenere organizzata la posta in arrivo spostando i messaggi nella cartella Archivi, parte integrante del nuovo sistema di organizzazione della posta.

Per archiviare un messaggio puoi utilizzare il pulsante Archivia oppure premere il tasto ‘A’.

Gestione dei componenti aggiuntivi

Cerca e installa i componenti aggiuntivi direttamente in Thunderbird. Non c'è più bisogno di visitare il sito Mozilla, puoi semplicemente aprire la finestra di gestione dei componenti aggiuntivi. Non sei sicuro di quale componente aggiuntivo ti possa essere utile? La valutazione degli utenti, i componenti aggiuntivi consigliati, le descrizioni e le anteprime ti aiuteranno nella tua scelta.

Rubrica a portata di clic


La rubrica a portata di clic, è un modo molto semplice per aggiungere un contatto alla rubrica. Puoi aggiungere un contatto alla rubrica semplicemente facendo clic sulla stella presente nel messaggio ricevuto. Con un altro clic potrai aggiungere una foto, la data del compleanno e gli altri dettagli relativi al contatto.

Registro attività
Il registro attività tiene traccia di tutte le comunicazioni avvenute tra Thunderbird e il tuo fornitore di posta, rendendo disponibili queste informazioni in un unico punto del programma. Non devi più cercare di indovinare cosa è successo: basta controllare il registro attività per verificare cosa sta succedendo alla tua posta.

Aggiornamenti automatici

Il sistema di aggiornamento automatico di Thunderbird verifica periodicamente se stai utilizzando l'ultima versione del software e ti avvisa quando è disponibile un aggiornamento di sicurezza. Questi aggiornamenti di sicurezza sono piccoli (normalmente 200KB-700KB) e contengono solo lo stretto necessario: in questo modo è possibile velocizzare la procedura di download e installazione. Il sistema di aggiornamento automatico garantisce aggiornamenti di Thunderbird per sistemi Windows, Mac OS X e Linux in oltre 40 lingue.

Open Source


Nel cuore di Thunderbird pulsa un processo di sviluppo Open Source, sostenuto da migliaia di appassionati, sviluppatori e esperti di sicurezza di tutto il mondo. La nostra comunità aperta e attiva garantisce un prodotto più sicuro e aggiornato più frequentemente, permettendoci anche di sfruttare i migliori strumenti di valutazione e scansione di terze parti per rafforzare ulteriormente la stabilità complessiva del prodotto.
fonte: Mozilla


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:





Ultimi post pubblicati

Vacanze    TUI.it

Universo Linux


Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Aggregatore RSS online Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete! Scarica Curriculum Segnala Feed WebShake – tecnologia Subscribe using FreeMyFeed Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it