La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

google, chrome, re ubuntu, browsers internet, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu matlab, guide, introduzione, software educativo, apps, ubuntu, programmazione, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

PC-OS una distribuzione giovanissima derivata da Xubuntu.

sabato 13 marzo 2010

Con questo tutorial vedremo brevemente come installare sul nostro pc un'altra delle tantissime distribuzioni derivate da Ubuntu (o, meglio, da Xubuntu, dato che utilizza XFCE): PC/OS.

Si tratta di una distribuzione giovanissima (la prima release risale al 2008) che si propone quale obiettivo principale quello di costituire un sistema completo (ad esempio sono già inclusi tutti i principali codec multimediali) ed al tempo stesso facile da usare.

Ultima versione stabile rilasciata: PC-OS 10.1.

Comprensiva di tutti gli aggiornamenti di sicurezza e le patch rilasciate PC/OS 10.1 include:

Linux Kernel 2.6.31
OpenOffice.org 3.2
Firefox 3.5.8
Amazon MP3 downloader
Empathy for IM
GNOME utils 2.28
GnomeBaker for burning CD's and DVD's
VLC is now the default video player
WINE 1.2 is now included
Google Gears is now included so that Webstation users can access Google Docs and other web apps offline
New Simplified menu structure
USB Creator can now be used to create a bootable USB drive
UI design is now unified with the GNOME release

Come al solito, procuratevi l'immagine ISO e provvedete a masterizzarla, inserite il supporto masterizzato nel vostro lettore ed avviate il pc facendo il boot da quest'ultimo: dopo pochi minuti vedrete apparire questa schermata:







se non effettuate alcuna scelta, nel giro di pochi secondi verrà avviata per default la prima delle opzioni disponibili, ovvero avvierete PC/OS in modalità live con server grafico, dato tuttavia che a noi interessa analizzare la procedura di installazione su disco, scegliamo la terza opzione e clicchiamo sul tasto INVIO: in questo modo lanceremo direttamente l'installer:



ultimato il caricamento, vedrete apparire una schermata decisamente familiare a chiunque abbia già installato una distribuzione della famiglia Ubuntu (Ubuntu, Kubuntu, Xubuntu, ecc):



come prima cosa, scegliamo la lingua italiana nel riquadro di sinistra e poi clicchiamo su AVANTI (figura sopra), poi passiamo ad impostare il fuso orario:



dopo impostiamo il tipo di tastiera installata (dovrebbe già essere preselezionata quella italiana):



poi decidiamo come partizionare il nostro disco (al solito, sulla macchina usata per la prova si è per semplicità scelto di riservare a PC/OS l'intero disco):



è il momento di impostare il primo utente (PC/OS, così come le altre distro della famiglia *buntu, disabilita per default l'utente root), scegliendone il nome e la relativa password, oltre al nome che vogliamo dare al pc.

A questo punto, una schermata riassuntiva vi riepilogherà tutte le scelte fatte sinora, inoltre cliccando sul tasto AVANZATO... potrete impostare altri parametri quali la partizione su cui installare il boot loader e specificare un eventuale proxy. Se è tutto a posto confermate le vostre scelte cliccando su INSTALLA partirà prima il programma di partizionamento del disco e subito dopo inizierà la copia dei pacchetti per l'installazione vera e propria del sistema.

Inoltre, se il vostro pc è dotato di una connessione ad internet, saranno automaticamente scaricati i pacchetti necessari alla localizzazione del sistema stesso (anche se, ovviamente, ciò renderà inevitabilmente più lunga l'installazione del sistema). Una barra di avanzamento vi terrà comunque informati sullo stato della procedura:



non appena l'installazione sarà giunta a termine, verrete invitati a riavviare il sistema:



cliccate dunque su RIAVVIA ORA e rimuovete il cd/dvd di installazione dal lettore non appena il sistema ve lo chiederà; chiudete il cassetto della vostra unità ottica e cliccate su INVIO: il sistema si riavvierà e, dopo qualche istante, verrete accolti dalla schermata di login. Inserite per prima cosa il nome utente da voi scelto durante l'installazione e cliccate su INVIO.

Poi inseritene la relativa password e confermate di nuovo con INVIO:


e, finalmente, godetevi il vostro nuovo PC/OS.

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow


fonti: PC/OS & Iberico





Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Ultimi post pubblicati


Universo Linux


Ultimi post pubblicati

I miei preferiti