La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Panoramica di BurG, bellissimo bootloader, derivato da GRUB, con una grafica più accattivante ed una maggiore e più immediata personalizzazione.

martedì 7 giugno 2011

Su Ubuntu 11.04 Natty  installare BurG è davvero semplicissimo: apriamo un terminale, aggiungiamo i suoi repository e procediamo all’installazione di BurG, dei suoi temi e dell’emulatore:
sudo add-apt-repository ppa:n-muench/burg
sudo apt-get update
sudo apt-get install burg burg-common burg-emu burg-pc burg-themes burg-themes-common

Durante il processo di installazione vi sarà chiesto di inserire la linea di comando Linux: potrete lasciare vuoto quel campo in quanto successivamente sarà lo script di installazione di BurG a reperire le informazioni tramite gli scripts d’avvio di Grub2. A questo punto avrete BurG bello e installato.

Una delle cose più simpatiche di BurG è la sua personalizzazione immediata: ricordate che poc’anzi abbiamo installato anche dei temi? Bene, applicarli è semplicissimo: se non volete aspettare il riavvio per visualizzarli ma scegliere subito quello che più vi si addice aprite un terminale, e digitate:
sudo burg-emu -D
Premete ora il tasto F2 per visualizzare tutti i temi disponibili. Scegliete quello che più vi piace, premete invio e chiudete l’emulatore: le modifiche saranno effettive fin dal prossimo riavvio!

Galleria dei temi installati di default:

  • minimal

  • chiva

  • proto

  • winter

  • ubuntu (showing progress bar)

  • ubuntu2 (showing circular progress bar)

  • refit (showing folding menu)

  • sora

  • sora_clean (showing theme selection menu)

  • sora_extended (showing folding menu)

  • radiance

  • radiancetext (showing folding menu)

  • arabic_and_freedom

  • black_and_white

  • coffee

  • grub2 theme debian


Altri temi sviluppati dagli utenti:

Theme section of BURG forum:
http://www.burgloader.com/bbs/index.php?board=3.0

 
 
 
 
 



GNOME_THEME

UBUNTU WALL

KUBUNTU WALL

KUBUNTU BRAND THEME

UBUNTU BRAND THEME

AUTUMN THEME

GOLDEN SEA THEME

ABSTRACT THEME

HOMER THEME

RADIANCE THEME

KUBUNTU THEME



Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


.

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Scarica Curriculum Segnala Feed WebShake – tecnologia Subscribe using FreeMyFeed border="0" alt="iFeed" /> Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Add to Technorati Favorites Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it