La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Furius ISO Mount è un’applicazione con una semplice interfaccia scritta in gtk+ per montare i nostri file immagine ISO.

giovedì 31 maggio 2012

Furius-ISO-MountAlcune volte capita di dover montare un file immagine per i più disparati motivi, e se non si è pratici del terminale su Linux si può perdere un po’ di tempo in ricerche o a leggersi il manuale del comando mount.
Furius ISO Mount è un’applicazione con una semplice interfaccia scritta in gtk+ che ci permette di montare facilmente i nostri file immagine ISO, IMG, BIN, MDF e NRG.

Le principali caratteristiche sono:

    Montaggio automatico dei seguenti file immagine: ISO, IMG, BIN, MDF e NRG.
    Supporto al ISO-13346 “UDF” file system quando si utilizza l’opzione mount loop.
    Creazione automatica di un punto di montaggio nella Home directory.
    Smontaggio automatico del file immagine.
    Storico delle ultime 10 immagine montate.
    Montaggio multiplo di immagini.
    Masterizzazione dei file ISO e IMG su cd/dvd.
    Generazione di Md5 e SHA1 checksums.
    Recupera automaticamente le immagini precedentemente smontate.
    Genera automaticamente un file di log di tutti i comandi necessari a montare e smontare le immagini manualmente.

    Include le traduzioni in Greco, Spagnolo, Italiano, Russo, Cinese e Polacco.

Nelle ultime versioni uscite è finalmente possibile utilizzare il programma anche nei vostri script senza dover passare per l’interfaccia grafica. È scritto in Python, utilizza FUSE ed è rilasciato sotto licenza GPLv3.


Furius-ISO-Mount-Tool

L’installazione per Ubuntu è semplicissima, scaricare il file .deb disponibile nella pagina del LaunchPad e installarla con un semplice doppio click.
Si può anche andare in Ubuntu Software Center cercare la parola furius e via, più semplice di così…
isomount

Screenshots.

Furius ISO Mount

furius_gcdemu-2

furius_New-ISO-file

furius1

furius2



Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Zim è un programma che vi consente di tenere un wiki sul vostro desktop.

sabato 26 maggio 2012

zim_logoZim è un desktop wiki pensato principalmente per Gnome, ha la sua bella icona nella tray.
Consente di scrivere in modo visulae ipertesti con un minimo di formattazione, di inserire immagini e di esportare il tutto in html direttamente sul browser di sistema, non richiede installazioni di alcun software aggiuntivo, è molto leggero e stabile. 
La cosa ancor più interessante è che scrive solo ed esclusivamente file di testo, fra l’altro molto leggibili. Che vuol dire che se la sua directory viene posizionata su una chiavetta usb.
Le info salvate nel wiki sono leggibili con qualunque editor di testo su qualunque sistema.. quindi se ci si trova a dover consultare queste informazioni e non si ha un desktop a portata di mano o un sistema con zim installato.
Notepad, Less o Textedit (per gli amanti della mela…) sono sufficenti a leggere le varie pagine e a capire la successione di link interni al wiki.

Alle funzioni di base si possono aggiungere tramite plugin editing di equazioni, liste di cose da fare e supporto per più versioni di una stessa pagina. Il risultato è un ambiente in cui è molto facile archiviare note e appunti da riunioni, lezioni universitarie o bozze di qualsiasi documento.
Grazie della funzione di salvataggio automatico è possibile passare da una pagina all'altra ed eseguirne modifiche/correzioni senza preoccuparci di perdere i nostri appunti.
Download.
PPA 
Installazione.
Basta avviare il terminale e scrivere:
wget http://zim-wiki.org/downloads/zim_0.49_all.deb
sudo dpkg -i zim_0.49_all.deb
sudo apt-get install -f
Screenshots.

Showing the task list dialog



Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Guake terminale trasparente a scomparsa per il desktop Gnome.

lunedì 21 maggio 2012

guake_logoGuake  è un software che dopo esser stato avviato ci permette di avere a disposizione un terminale a scomparsa attivabile tramite un pulsante (f12 di default).

La comodità sta nel fatto che il terminale si può far scomparire e apparire molto velocemente senza dover usare il mouse, è trasparente quindi possiamo vedere cosa succede nel nostro computer ma sopratutto non occupa tutto le schermo.

Quando avviate il programma apparirà un’icona nell’area di notifica, cliccando col tasto destro e scegliendo Preferenze potete modificare colori, impostazioni e grandezza del terminale.

Guake è molto utile soprattutto se si fa un uso smodato del terminale. In realtà è più o meno la stessa cosa che settare una scorciatoia di tastiera per il terminale di GNOME. Ma Guake è più comodo perché rimane, sempre in primo piano, aderente al pannello.

Lo potete scaricare da qui  sotto forma di archivio oppure se usate Ubuntu lo installate dai repo o dal Software Center.

Oppure da terminale:

  sudo apt-get install guake

Screenshots.
 
guake4

guake3
guake2

guake1

guake


Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Synapse lanciatore semantico scritto in Vala che è possibile utilizzare per avviare applicazioni, trovare e accedere a documenti e file.

martedì 15 maggio 2012


synapse-portfolio_headerimage_editedSynapse è un lanciatore semantico scritto in Vala che è possibile utilizzare per avviare applicazioni, così come trovare e accedere a documenti e file facendo uso del motore di Zeitgeist.

Synapse permette inoltre di suddividere le nostre ricerche per tipologia: con pochi click possiamo cercare tra tutti i file video, o tra tutti quelli di testo. Inoltre, Synapse lo possiamo utilizzare con qualsiasi ambiente desktop come Gnome, Kde e Xfce.

Synapse è perfettamente integrato con Zeitgeist dataproviders, che ci permette di avere maggiori informazioni e funzionalità sui file e attività svolte. L’installazione di Zeitgeist non è obbligatoria, ma opzionale.

Supponiamo di dover aprire più volte la Calcolatrice per effettuare dei conti, tramite la combinazione di tasti Ctrl+Spazio avviamo Synapse, digitiamo ora le prime tre lettere che compongono il nome del programma che vogliamo aprire. Synapse assocerà le lettere che abbiamo digitato al programma e file presenti sulla nostra distribuzione. Fornendoci come primo risultato il programma che desideriamo avviare. A questo punto invio per aprire l’applicazione scelta.

Completo di Plugin, tra i principali trovino il supporto per controllare Banshee/Rhytmbox, cercare nella documentazione con devhelp, eseguire qualsiasi comando e sospendere o ibernare il vostro computer.


Per installare Synapse su Ubuntu basta avviare il terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:synapse-core/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade
sudo apt-get install synapse

oppure con Ubuntu Software Center cercare la voce synapse e avviare l'installazione.

Per avviare Synapse basta andare in Applicazioni -> Accessori -> Synapse, una volta avviata basta digitare CTRL + SPAZIO (impostato di default ma lo possiamo personalizzare a nostro piacimento) per effettuare la nostra ricerca.

Screenshots.

Synapse






synapse-shot2

synapse-portfolio_synapsesoftwarecenter

synapse-portfolio_synapse-in-menu
synapse-1

synapse

Synapse - Settings

Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Byobu è un’applicazione che si integra col terminale di GNOME per aggiungere funzionalità avanzate alla shell.

giovedì 10 maggio 2012

byobu_logoByobu è un’applicazione che si integra col terminale di GNOME (ma anche con xterm o, Konsole) per aggiungere funzionalità avanzate alla shell: ospitato da Launchpad, il programma è nei repository di Karmic Koala ed è scaricabile come backport dal PPA dedicato.

Avviando byobu si avvia la configurazione del software, che può essere integrato alla shell già in avvio di sessione: in sé si tratta di un miglioramento di GNU Screen e consente di configurare numerose notifiche che compaiono direttamente sul terminale.

Se impostato come una shell di login, a ogni avvio di GNOME Terminal corrisponderà l’avvio automatico di Byobu — che consente di scegliere attraverso una serie di impostazioni predefinite per i keybinding richiamabili. Può rivelarsi molto utile per tenere sempre sotto controllo la propria macchina.

Caratteristiche:
Stato della batteria.
Informazioni sulla CPU.
Data / ora.
Spazio su disco.
Velocità della ventola.
Hostname.
Indirizzo IP.
Il carico della CPU.
Numero di e-mail.
La memoria disponibile / in uso.
Temperatura.
Numero di utenti registrati.
Informazioni dalla rete wireless.
Aggiornamenti disponibili.
altro.

Installazione:

sudo add-apt-repository ppa:byobu/ppa
sudo apt-get update && sudo apt-get install byobu

Terminata l'installazione digitare:
byobu
Questo avvia l'applicazione, successivamente pigiare sulla tastiera "F9", per avviare il menù di configurazione del programma, con la barra spaziatrice si aggiungono le stelline mentre con le frecce si fanno scorrere le voci disponibili, quando avete terminato, uscire con "TAB" e "Invio".

Screenshots.

byobu

byobu-4

byobu_Editing Profile “Default”

byobu-5


Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Terminator un ottimo programma per terminale, molto simile a Gnome-terminal, ma con più opzioni.

sabato 5 maggio 2012

terminator2Terminator è un’applicazione che vi consente di dividere la vostra finestra in più terminali.

C'è chi con Ubuntu lavora solo via terminale per il gusto di fare tutto manualmente e senza ricorrere ad applicativi e interfacce di vario tipo. Personalmente, in molti casi, trovo molto più veloce utilizzarlo per certe operazioni, come l'installazione di programmi.

A volte però aprire più terminali contemporaneamente e muoversi tra le varie finestre può risultare poco pratico. Per risolvere questo problema ci viene in aiuto Terminator un programma che ci permettere di aprire più terminali indipendenti in una sola finestra.

Potrete disporre i terminali in case ad una griglia, riordinarli con il drag&drop, sfruttare i tab, passare da uno all’altro con combinazioni di tasti e persino scrivere contemporaneamente su più di uno.
Un programma utile quando volete avere sott’occhio più macchine o più processi senza dover continuare a cambiare tab.

E’ ispirato da programmi come gnome-multi-term, quadkonsole, ecc, in quanto il focus principale è l’organizzazione in griglie di terminali (le schede è il metodo predefinito più comune).

Rispetto alla versione tradizionale del terminale di Gnome, Terminator è più leggero e lascia spazio a un numero maggiore di personalizzazioni come ad esempio la scomparsa automatica in seguito alla perdita del focus del mouse, la presenza su tutti i workspaces, il cambio di finestra di lavoro in base al posizionamento del mouse, ecc..
 
Terminator-2

Caratteristiche.
    Disporre i terminali in una griglia
    Tabs
    Drag and drop per riordinare i terminali
    di scorciatoie da tastiera
    Salva layout multipli e profili tramite editor di preferenze grafico
    possibilita di mandare l’input parallelamente su più terminali.

Le due caratteristiche più significative di Terminator sono i menu che permettono di dividere il terminale in orizzontale o verticale, in modo da avere sullo stesso schermo due terminali diversi, così potrete avere nella parte inferiore un tail -f di un file di log (in modo da controllare subito eventuali cambi)  e sul terminale in alto si possono dare direttamente i comandi. L'altra  è la possibilità di inviare comandi simultanei a molti terminali, quando si lavora con 2 (o più)  macchine che devono avere le stesse configurazioni questo può risparmiare un sacco di tempo.
E poi si possono combinare queste due cose, quindi vedere nello stesso schermo tanti terminali e mandare su tutti gli stessi comandi.


Gestione del Terminale.

    Ctrl-Shift-o: Divide lo schermo in orizzontale
    Ctrl-Shift-e: divide lo schermo verticalmente
    Ctrl-Shift-t: Apre una nuova scheda
    Ctrl-Shift-w: Chiude il terminale corrente
    Ctrl-Shift-q: Quit Terminator

Installazione:

Aprite Ubuntu Software Center cercate la voce Terminator e cliccate sopra l’icona. Molto semplice

oppure:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/unstable
sudo apt-get update
sudo apt-get install terminator


Download.

Screenshots.
terminator
terminator1
terminator2
terminator01
terminator02
terminator2



Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Segnala Feed WebShake – tecnologia iFeed Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Add to Technorati Favorites Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it