KDE4, occasione persa o guadagnata?

E' stato annunciato, gridato e pubblicizzato ai quattro venti: KDE 4 doveva essere la novità più importante del 2008. Ed in effetti lo è stata. Chi lo ha installato lo ha giudicato bellissimo, comodo da usare, divertente, veloce e leggero, poi dopo 5 minuti di utilizzo lo ha disinstallato. Perchè? Semplice, perchè KDE4 è instabile, ancora profondamente instabile.

E, purtroppo, non siamo stati solo noi comuni utenti a pensarla così, basta il giudizio degli sviluppatori delle maggiori distribuzioni è stato unanime: "KDE 4 è sicuramente un ottimo inizio, ma per il momento è solo questo, anche se l'inizio di qualcosa di importante".

Insomma, le potenzialità per diventare il desktop di riferimento anche fuori dell'Open Source è GNU/Linux ci sono tutte, ma ancora è necessario un importante lavoro di sviluppo, almeno di qualche mese, prima di integrarlo in modo definitivo all'interno delle distribuzioni. Fatto sta, che la release che è stato diffusa al grande pubblico come "ufficiale" non ha deluso le aspettative in quanto a funzionalità, ma le ha deluse in quanto a possibilità de utilizzo.

E' un'occasione persa? Si poteva aspettare forse di uscire con una versione più stabile e più integrata nelle distribuzioni prima di fare questa figuraccia? Oppure è un'occasione guadagnata?. Gli utenti in fondo hanno visto le funzionalità più interessanti del desktop del futuro.

Il suo orientamento al vettoriale, la sua interfaccia elegante e pulita, le funzionalità avanzate che lo elevano secondo molti al di sopra di quella che per anni è stata l'interfaccia più invidiata del panorama dei sistemi operativi: ACQUA. E senzìaltro un'occasione guadagnata, perchè ora sappiamo cosa possiamo aspettarci dal futuro, abbiamo visto con i nostri occhi la dove ce ne fosse la necessità quali sono le capacità degli sviluppatori Open Source.

Perciò un invito, anche questa volta, a provare a sperimentare il nuovo KDE4, fatelo anche ben sapendo che è altamente instabile, ma fatelo anche per capire cosa è GNU/Linux e dove stiamo andando, e poi come sempre per trovare un nuovo limite e abbatterlo. Questo è il vero spirito dell'Open Source. Come afferma lo stesso Linus Torvalds, è meglio fare rilasci frequenti per fare in modo che il contributo e le richieste della comunità possano essere immediatamente integrate nel software per migliorarlo sempre di più.



Pianeta Linux

25/03 - Molte novità per Compiz Fusion
25/02 - LiMo lancia la sida a Android: in arrivo una nuova piattaforma Open Source per il mobile
23/02 - Burncenter, frontend per console a mkisofs, cdrecord, cdda2wav e mpg123
23/02 - Masterizzare con Linux
08/03 - Pacchetti di applicazioni per GNU/Linux
06/03 - Evolution, eMail, Calendar and Collaboration
08/03 - Gestione dei pacchetti in Debian
05/03 - Masterizzare da linea di comando
27/02 - 35 cool applications to install on Ubuntu 8.04 Hardy Heron
26/02 - Epiphany, browser appositamente fatto per Ubuntu/Gnome
25/02 - A proposito di Gutsy Gibbon
23/02 - Run Linux inside Windows
21/02 - Yacdbak (Yet Another Cd backup)
21/02 - Games for Linux: comparison of free software shooters
20/02 - Rilasciata la nuova versione di ScribeFire
14/02 - Compiz, rilasciata la nuova versione 0.70
12/02 - How do I Backup Thunderbird Mail and Profile under Linux
11/02 - Blag, Distro Linux basata su Fedora Core
10/02 - Tape Backup, software per sistemi Linux
10/02 - Virtualizzazione, una rassegna di quattro opzioni
08/02 - Rilasciato Wine 0.9.5.5

08/02 - Come masterizzare un file superiore ai 4 Gb in Linux con K3b
07/02 - Ubuntu 8.04 Hardy Heron, all Software Packages

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

1 commento:

  1. io lo uso tutti i giorni e ho disinstallato kde 3.5 che usavo precedentemente.
    Mai trovata instabilità, e dire che uso la versione svn e settimanalmente la ricompilo.
    Le novità crescono a vista d'occhio e va tutto sempre meglio!
    Molto più leggero di kde3.5... gnome mai amato... per me è una ottima scelta per tutti.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.