Ubuntu 18.05 Bionic Beaver diventa più veloce utilizzando le funzionalità di Systemd.

Ubuntu 18.05 Bionic Beaver diventa più veloce utilizzando le funzionalità di Systemd.

systemd è una suite di demoni, librerie e utilità di amministrazione progettate con lo scopo di centralizzare la gestione e la configurazione dei sistemi operativi Unix-like.

systemd viene generalmente utilizzato come sistema di init, ossia il processo chiamato dal kernel Linux per inizializzare l'user space durante lo startup, nonché il padre di tutti i processi nati dopo di lui.

Va a rimpiazzare l'init "classico", ossia quello discendente dallo Unix System V (SysVinit).

Systemd

Nacque originariamente per Red Hat Linux e Debian. È un software libero distribuito sotto licenza GNU LGPL 2.1 o successive.

Uno degli obiettivi principali di systemd è unificare la configurazione base dei servizi delle principali distribuzioni.

systemd ha generato numerose controversie tra le comunità del software libero. Le principali critiche riguardano la sua architettura, che violerebbe la filosofia Unix (do one thing and do it well) andando a creare una rete di dipendenze strette tra le sue componenti, ossia un insieme di file binari che hanno largamente superato le funzionalità di base di un init system.

Secondo queste critiche, un init system non dovrebbe infatti essere responsabile del power management, dei mount point, delle schedulazioni, della crittografia, di syslog, della rete, e molto altro - funzionalità implementate in systemd.

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.