La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi."Richard Stallman"
google, chrome, re ubuntu, browsers internet, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu matlab, guide, introduzione, software educativo, apps, ubuntu, programmazione, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Aprile 2015.

martedì 12 maggio 2015

1.- In perfetto orario arriva Ubuntu 15.04 con tutte le sue derivate: ecco i download.

In perfetto orario arriva Ubuntu 15.04 con tutte le sue derivate: ecco i download.

Perfetta tabella di marcia: Ubuntu ha rilasciato in data odierna la nuova versione del sistema operativo targato Canonical: Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”. Come sappiamo Canonical ha già investito molto nel progetto open source OpenStack, piattaforma di cloud computing che permette ad un amministratore di creare e gestire il proprio server cloud. Ebbene, nella versione 15.04 di Ubuntu è

Leggi il resto dell'articolo... »

 

2.- Perfetta tabella di marcia: rilasciato Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”.

Perfetta tabella di marcia: rilasciato Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”.

Perfetta tabella di marcia: Ubuntu ha rilasciato in data odierna la nuova versione del sistema operativo targato Canonical: Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”. Come sappiamo Canonical ha già investito molto nel progetto open source OpenStack, piattaforma di cloud computing che permette ad un amministratore di creare e gestire il proprio server cloud. Ebbene, nella versione 15.04 di Ubuntu è installata

Leggi il resto dell'articolo... »

In perfetto orario arriva Ubuntu 15.04 con tutte le sue derivate: ecco i download.

venerdì 24 aprile 2015

Perfetta tabella di marcia: Ubuntu ha rilasciato in data odierna la nuova versione del sistema operativo targato Canonical: Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”.

Come sappiamo Canonical ha già investito molto nel progetto open source OpenStack, piattaforma di cloud computing che permette ad un amministratore di creare e gestire il proprio server cloud. Ebbene, nella versione 15.04 di Ubuntu è installata – in pre-release ed esclusiva – l’ultima versione del software. Questo aggiornamento introduce inoltre un nuovo tipo di hypervisor denominato LXD (Linux Container Daemon), in grado di lanciare e gestire sullo stesso server un cospicuo numero di macchine virtuali. Quest’ultimo è oltretutto compatibile con OpenStack.

Ancora un nulla di fatto per Unity 8 ed il nuovo server grafico Mir: a bordo di Ubuntu 15.04 troviamo il desktop Unity in versione 7.3 su server X. Nessuno stravolgimento grafico, quindi, ma una serie di bugfix e qualche nuova funzionalità aggiunta: i menu integrati localmente (LIM) possono ora essere attivati per tutte le finestre e la dash ha subito una serie di migliorie dedicate a usabilità e stabilità.
vivid_vervet-cercopithecus-neglectus[2]

Perfetta tabella di marcia: rilasciato Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”.

Perfetta tabella di marcia: Ubuntu ha rilasciato in data odierna la nuova versione del sistema operativo targato Canonical: Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet”.

Come sappiamo Canonical ha già investito molto nel progetto open source OpenStack, piattaforma di cloud computing che permette ad un amministratore di creare e gestire il proprio server cloud. Ebbene, nella versione 15.04 di Ubuntu è installata – in pre-release ed esclusiva – l’ultima versione del software. Questo aggiornamento introduce inoltre un nuovo tipo di hypervisor denominato LXD (Linux Container Daemon), in grado di lanciare e gestire sullo stesso server un cospicuo numero di macchine virtuali. Quest’ultimo è oltretutto compatibile con OpenStack.

Ancora un nulla di fatto per Unity 8 ed il nuovo server grafico Mir: a bordo di Ubuntu 15.04 troviamo il desktop Unity in versione 7.3 su server X. Nessuno stravolgimento grafico, quindi, ma una serie di bugfix e qualche nuova funzionalità aggiunta: i menu integrati localmente (LIM) possono ora essere attivati per tutte le finestre e la dash ha subito una serie di migliorie dedicate a usabilità e stabilità.
vivid_vervet-cercopithecus-neglectus[1]

Ubuntu 15.04 “Vivid Vervet” passo a passo tutte le novità: HUD e Global Menù.

lunedì 20 aprile 2015

Mancano ormai pochi giorni all’atteso rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, release che porterà molte ed interessanti novità.

Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio dell'ultima versione Beta (prima del rilascio della versione finale previsto per il 23 Aprile 2015) di Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" e delle sue derivate ufficiali.

Sul fronte Kubuntu troviamo poi una grossa novità ovvero la presenza di Plasma 5 come ambiente desktop di default.

Comune a tutte le distro c'è il consueto aggiornamento del parco software fra cui il nuovo Kernel 3.19.2 e il tanto atteso passaggio a systemd.

Ecco dove scaricare le varie distro:
hud-menus

Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" passo a passo tutte le novità:PulseAudio la nuova release aggiunge compatibilità agli auricolari bluetooth.

giovedì 16 aprile 2015

Mancano ormai pochi giorni all’atteso rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, release che porterà molte ed interessanti novità.

Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio dell'ultima versione Beta (prima del rilascio della versione finale previsto per il 23 Aprile 2015) di Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" e delle sue derivate ufficiali.

Sul fronte Kubuntu troviamo poi una grossa novità ovvero la presenza di Plasma 5 come ambiente desktop di default.

Comune a tutte le distro c'è il consueto aggiornamento del parco software fra cui il nuovo Kernel 3.19.2 e il tanto atteso passaggio a systemd.

Ecco dove scaricare le varie distro:
Ubuntu_1504_Vivid_Verdet_thumb2

Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" passo a passo tutte le novità: migrazione a systemd.

mercoledì 15 aprile 2015

Mancano ormai pochi giorni all’atteso rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, release che porterà molte ed interessanti novità.

Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio dell'ultima versione Beta (prima del rilascio della versione finale previsto per il 23 Aprile 2015) di Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" e delle sue derivate ufficiali.

Sul fronte Kubuntu troviamo poi una grossa novità ovvero la presenza di Plasma 5 come ambiente desktop di default.

Comune a tutte le distro c'è il consueto aggiornamento del parco software fra cui il nuovo Kernel 3.19.2 e il tanto atteso passaggio a systemd.

Ecco dove scaricare le varie distro:
Ubuntu_1504_Vivid_Verdet

Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" passo a passo tutte le novità: Xorg 1.17 sarà il display server di default.

Mancano ormai pochi giorni all’atteso rilascio della versione stabile di Ubuntu 15.04 Vivid Vervet, release che porterà molte ed interessanti novità.

Il team di Ubuntu ha annunciato il rilascio dell'ultima versione Beta (prima del rilascio della versione finale previsto per il 23 Aprile 2015) di Ubuntu 15.04 "Vivid Vervet" e delle sue derivate ufficiali.

Sul fronte Kubuntu troviamo poi una grossa novità ovvero la presenza di Plasma 5 come ambiente desktop di default.

Comune a tutte le distro c'è il consueto aggiornamento del parco software fra cui il nuovo Kernel 3.19.2 e il tanto atteso passaggio a systemd.

Ecco dove scaricare le varie distro:

Canonical has announced the launch of Ubuntu 15.04 Final Beta along with the availability of beta images for the many Ubuntu community distributions. These test images should be mostly bug-free, but are still intended to be used for testing purposes. "Codenamed "Vivid Vervet", 15.04 continues Ubuntu's proud tradition of integrating the latest and greatest open source technologies into a high-quality, easy-to-use Linux distribution. The team has been hard at work through this cycle, introducing new features and fixing bugs. This beta release includes images from not only the Ubuntu Desktop, Server, Cloud, and Core products, but also the Kubuntu, Lubuntu, Ubuntu GNOME, Ubuntu Kylin, Ubuntu Studio and Xubuntu flavours. In addition to the usual suspects, we're also welcoming a new flavour to the family this cycle with Ubuntu MATE." More information can be found in the project's release notes. Downloads: ubuntu-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (1,094MB, SHA256, torrent), kubuntu-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (1,247MB, SHA256, torrent), lubuntu-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (686MB, SHA256, torrent), ubuntu-gnome-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (1,010MB, SHA256, torrent), ubuntukylin-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (1,320MB, SHA256, torrent), ubuntu-mate-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (1,085MB, SHA256, torrent), ubuntustudio-15.04-beta2-dvd-amd64.iso (2,359MB, SHA256, torrent), xubuntu-15.04-beta2-desktop-amd64.iso (961MB, SHA256,
Vivid vervet

Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Marzo 2015.

domenica 12 aprile 2015

1.- Guida introduttiva di Chrome: svuotamento della cache e gestione dei cookie.
Guida introduttiva di Chrome: svuotamento della cache e gestione dei cookie.
Svuotamento della cache ed eliminazione di altri dati del browser. Hai il controllo dei tuoi dati di navigazione. Questi dati comprendono la cronologia di navigazione e dei download e i dati salvati dei moduli. Utilizza la finestra di dialogo "Cancella dati di navigazione" per eliminare tutti i tuoi dati, o soltanto una parte, raccolti durante uno specifico periodo di tempo. Eliminazione di


2.- Guida introduttiva di Chrome: norme sulla privacy e gestione delle password.
Guida introduttiva di Chrome: norme sulla privacy e gestione delle password.
Norme sulla privacy di Chrome. Chrome ti offre trasparenza e possibilità di scelta in merito alla gestione delle tue informazioni private in Chrome.   L'Informativa sulla privacy di Chrome descrive le nostre norme di tutela della privacy specifiche di Google Chrome. Continueremo ad aggiornare la nostra informativa sulla privacy con il rilascio di nuove funzioni.   Accesso ai servizi

Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Febbraio 2015.

mercoledì 11 marzo 2015

1.- Guida introduttiva di Chrome: svuotamento della cache e gestione dei cookie.
Guida introduttiva di Chrome: svuotamento della cache e gestione dei cookie.
Svuotamento della cache ed eliminazione di altri dati del browser. Hai il controllo dei tuoi dati di navigazione. Questi dati comprendono la cronologia di navigazione e dei download e i dati salvati dei moduli. Utilizza la finestra di dialogo "Cancella dati di navigazione" per eliminare tutti i tuoi dati, o soltanto una parte, raccolti durante uno specifico periodo di tempo. Eliminazione di

Guida introduttiva di Chrome: svuotamento della cache e gestione dei cookie.

venerdì 13 febbraio 2015

Svuotamento della cache ed eliminazione di altri dati del browser.

Hai il controllo dei tuoi dati di navigazione. Questi dati comprendono la cronologia di navigazione e dei download e i dati salvati dei moduli. Utilizza la finestra di dialogo "Cancella dati di navigazione" per eliminare tutti i tuoi dati, o soltanto una parte, raccolti durante uno specifico periodo di tempo.

Eliminazione di tutti i dati.
  1. Fai clic sul menu Chrome Chrome menu nella barra degli strumenti del browser.
  2. Seleziona Strumenti.
  3. Seleziona Cancella dati di navigazione.
  4. Nella finestra di dialogo visualizzata, seleziona le caselle di controllo relative ai tipi di informazioni che desideri rimuovere.
  5. Utilizza il menu in alto per selezionare la quantità di dati che desideri eliminare. Seleziona tutto per eliminare tutti i dati.
  6. Fai clic su Cancella dati di navigazione.
google-chrome-wallpaper

Guida introduttiva di Chrome: norme sulla privacy e gestione delle password.

Norme sulla privacy di Chrome.

Chrome ti offre trasparenza e possibilità di scelta in merito alla gestione delle tue informazioni private in Chrome.

 

L'Informativa sulla privacy di Chrome descrive le nostre norme di tutela della privacy specifiche di Google Chrome. Continueremo ad aggiornare la nostra informativa sulla privacy con il rilascio di nuove funzioni.

 

Accesso ai servizi Google con Chrome.

 

Alcune funzioni di Chrome che vengono attivate tramite l'accesso a Chrome o a dispositivi Chrome, come la sincronizzazione e Google Cloud Print, utilizzano il tuo account Google per accedere ai servizi web di Google. Le Norme sulla privacy di Google spiegano in che modo trattiamo i dati personali che fornisci a Google mediante l'utilizzo di tali funzioni.

chrome browser

Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Gennaio 2015.

lunedì 9 febbraio 2015

1.- Vivaldi, browser per gli orfani di Opera.

Vivaldi, browser per gli orfani di Opera.

Un team di sviluppatori si richiama alla tradizione del "vecchio" Opera e promette un nuovo browser veloce, performante e a prova di power user. L'Opera di oggi non ci rappresenta più, dicono.   Per dare il via a una nuova stagione è nato Vivaldi, browser Web di nuova concezione nato dall'iniziativa di chi in precedenza aveva già lavorato su Opera. Oggi Opera è molto diverso rispetto al passato

Leggi il resto dell'articolo... »

Vivaldi, browser per gli orfani di Opera.

sabato 31 gennaio 2015

Un team di sviluppatori si richiama alla tradizione del "vecchio" Opera e promette un nuovo browser veloce, performante e a prova di power user. L'Opera di oggi non ci rappresenta più, dicono.

Per dare il via a una nuova stagione è nato Vivaldi, browser Web di nuova concezione nato dall'iniziativa di chi in precedenza aveva già lavorato su Opera. Oggi Opera è molto diverso rispetto al passato, dicono gli sviluppatori, e c'è spazio per un browser fedele alle radici originali del progetto norvegese.

Nato da un'iniziativa di Jon von Tetzchner (ex-CEO di Opera) e un nutrito gruppo di programmatori, Vivaldi intende riprendere il discorso interrotto da Opera, un browser che nel 2015 ha cambiato direzione e non serve più la community di utenti e contributori di codice, dice il sito ufficiale.

vivaldi browser

Guida all’uso di Matlab: lavorare con le matrici (2da parte).

sabato 17 gennaio 2015

Funzioni intrinseche matematiche.
Riportiamo un elenco di alcune funzioni matematiche predefinite in MATLAB. Molte di queste funzioni, presentate qui nella loro versione scalare, possono essere applicate anche a variabili matriciali. Indicando con x ed y due numeri reali e z un numero complesso, ricordiamo le seguenti funzioni:


Matlab_Logo

Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Dicembre 2014.

lunedì 12 gennaio 2015

1.- Guida all’uso di MatLab: come lavorare con le matrici.
Guida all’uso di MatLab: come lavorare con le matrici.
Questa sezione presenta altri modi di creare matrici.   Generazione di matrici. MATLAB prevede quattro funzioni che generano matrici di base. Degli esempi sono:   Z = zeros(2,4) Z = 0 0 0 0 0 0 0 0 F = 5*ones(3,3) F = 5 5 5 5 5 5 5 5 5 N = fix(10*rand(1,10)) N = 4 9 4 4 8 5 2 6 8 0 R = randn(4,4) R = 1.0668 0.2944 -0.6918 -1.4410 0.0593 -1.3362 0.8580 0.5711 -0.0956 0.7143 1.2540
zanox_set1_250x250_it

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti