Canonical ha rilasciato la beta di Ubuntu 19.04 "Disco Dingo" pronto per il prossimo 18 Aprile.

La beta pubblica di Ubuntu 19.04 "Disco Dingo", il prossimo importante aggiornamento del famosissimo sistema operativo Ubuntu basato su Linux, è ora disponibile per il download.

Il lancio della beta, l'unico pianificato nell'attuale ciclo di sviluppo, consentirà a entusiasti e sviluppatori di testare l'ultimo aggiornamento prima della sua uscita stabile il mese prossimo.

Manca davvero poco.

La versione finale di Ubuntu 19.04 verrà rilasciata il 18 aprile.

La versione finale di Ubuntu 19.04 verrà rilasciata il 18 aprile.

Aggiornamento notevole (nelle dimensioni).


Ubuntu 19.04 è un aggiornamento considerevole - letteralmente: la ISO è più grande del solito (2.1GB).
Leggi anche: Mark Shuttleworth ha battezzato Ubuntu 19.04: si chiamerá Disco Dingo.

Apps aggiornate.

Le app aggiornate includono le ultime versioni di Mozilla Firefox, Thunderbird e LibreOffice.


  •  GNOME Shell 3.32
  •  Ubuntu Linux Kernel 5.0
  •  Mesa 19.0 disponibile.
  •  Aggiornamento dell'icona di Yaru.
  •  Nuova estensione per le icone del desktop.
  •  App aggiornate.
  •  Nuovo sfondo.

Altre novità.


GNOME 3.32 offre dei miglioramenti nelle prestazioni, fortemente sentito in tutto il sistema operativo.

Nautilus è ora l'ultima versione, il che significa che sono disponibili funzioni come file preferiti ed eleganti ridimensionamenti.



Una nuova estensione per le icone del desktop viene preabilitata di default per sostituire la funzionalità Nautilus persa, ovvero il supporto dell'icona sul desktop.

In linea generale le estensioni delle icone del desktop funzionano bene, ma ci sono alcuni problemi insignificanti.

Ad esempio, non puoi (al momento) trascinare e rilasciare i file dal desktop su un'app per aprirla o spostarla. Ci sono diverse regressioni minori come questa che, si spera, saranno risolte in futuri aggiornamenti all'estensione.

Download via Distrowatch.


Adam Conrad has announced the availability of the initial beta release of Ubuntu19.04 "Disco Dingo", the upcoming new stable version of the project's flagship product as well as the distributions developed by the development teams of the seven official sub-projects, i.e. KubuntuLubuntuUbuntu BudgieUbuntu KylinUbuntu MATEUbuntu Studio and Xubuntu. This version uses the new Linux kernel 5.0 series and includes various desktop improvements: "Ubuntu 19.04 is based on the Linux release series 5.0. It includes support for AMD Radeon RX Vega M graphics processor, complete support for the Raspberry Pi 3B and the 3B+, Qualcomm Snapdragon 845...." See the release announcement and release notesfor further information. Download links: ubuntu-19.04-beta-desktop-amd64.iso(2,002MB, SHA256signaturetorrentpkglist), kubuntu-19.04-beta-desktop-amd64.iso (1,833MB, SHA256signaturetorrentrelease notespkglist), lubuntu-19.04-beta-desktop-amd64.iso (1,579MB, SHA256signaturetorrentrelease announcementpkglist), ubuntu-budgie-19.04-beta-desktop-amd64.iso (1,712MB, SHA256signaturetorrentrelease notespkglist), ubuntukylin-19.04-beta-desktop-amd64.iso (2,161MB, SHA256signaturetorrentrelease notespkglist), ubuntu-mate-19.04-beta-desktop-amd64.iso (2,080MB, SHA256signaturetorrentrelease announcementpkglist), ubuntustudio-19.04-beta-dvd-amd64.iso(3,127MB, SHA256signaturetorrentrelease announcementpkglist), xubuntu-19.04-beta-desktop-amd64.iso (1,519MB, SHA256signaturetorrentpkglist).
Attenzione: non è consigliabile installare Ubuntu 19.04 Beta sul computer principale. Il software beta potrebbe avere problemi di stabilità o contenere bug e stranezze che devono ancora essere risolti. Rimani al sicuro e usa i media live, una partizione di test o una macchina virtuale per provarlo.

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti in Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Tumblr, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie!

Hugo Repetto

Hugo Repetto

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

2 commenti:

  1. Davvero notevoli le dimensioni. E' quasi più grande della stessa distro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti. Vedremo le dimensioni definitive della vera e propria distribuzione il prossimo 18 aprile.

      Elimina

Powered by Blogger.