GNUPod, iPod shuffle anche su Linux

Hai appena comprato un lettore iPod ma non riesci a gestirlo con GNU/Linux? Allora GnuPod è la soluzione ai tuoi problemi.

L'applicazione è costituita da una suite di strumenti per gestire il lettore di Apple e supporta perfettamente i modelli formattati sia con file system HFS+ che FAT32.

GNUpod è una collezione di script Perl che consentono di gestire le varie versioni di iPod in ambiente GNU/Linux lavorando da terminale.

GNUPod non è specifico solo per iPod, ma permette di gestire praticamente tutte le versioni di iPod, consentendo la gestione delle playlist, delle playlist On-the-go e delle playlist "intelligenti".

AsteClick - Fiat 500

Il principale vantaggio di GNUpod rispetto ad altri programmi simili come gtkpod ed altri iPod-manager, è che non si richiede la presenza del server X per funzionare.

iPod utilizza un formato binario proprietario per la memorizzazione il database musicale chiamato iTunesDB. Anziché andare a manipolare direttamente questo file binario, come fanno iTunes ed altri programmi, GNUpod utilizza un file in formato XML chiamato GNUtunesDB. Attraverso lo script tunes2pod.pl è possibile convertire iTunesDB in GNUtunesDB, mentre attraverso mktunes.pl è possibile convertire un file GNUtunesDb in iTunesDB. Attraverso questi script GNUpod è in grado di manipolare il formato binario proprietario di Apple.

GNUpod è un software libero rilasciato sotto licenza GPL.

Per questa prova ho utilizato GNUpod versione 0.99.2 ed un ipod nano da 4 GB di ultima generazione. L'ultima versione rilasciata è la 0.99.6

Il mio ipod viene montato automaticamente sotto /media/IPOD.

Seafight 468x60

Alla prima esecuzione del programma occorre digitare il comando:

gnupod_INIT -m /media/IPOD

che crea l´albero delle cartelle di default all´interno del punto di mount.

Sotto /media/IPOD/iPod_Control/.gnupod viene creato anche il file GNUtunesDB.xml.

Questo viene generato prelevando i dati dal file database iTunesDB e contiene, in formato xml, tutte le informazioni relative ai brani ed alle playlist contenute nel lettore.

Tutte le operazioni di copia o cancellazione di file non vengono scritte istantaneamente in iTunesDB, ma vengono memorizzate in questo file.

iTunesDB viene aggiornato solo prima dell´umount del lettore con un comando apposito.

Per visualizzare il contenuto dell´ipod digitare:

gnupod_search.pl -m /media/IPOD/

Viene visualizzato un elenco contenente ID del brano, artista, album e titolo

Si possono eseguire ricerche per titolo, artista, album, genere ecc.. ecc…

Per esempio, questo comando:

gnupod_search.pl -m /media/IPOD/ -a beatles

restituisce come output solo i brani dei beatles (dal tag artista).

La cancellazione dei brani viene eseguita aggiungendo il parametro –delete al comando di ricerca.

Quindi

gnupod_search.pl -m /media/IPOD/ -a beatles --delete


AsteClick - iPod Touch 32gb

cancella tutti i brani dei beatles, e

gnupod_search.pl -m /media/IPOD/ --delete

cancella l´intero contenuto del lettore.

Per aggiungere brani occore utilizzare il comando ¨gnupod_addsong.pl¨.

La sintassi e´ molto semplice:

gnupod_addsong.pl -m /media/IPOD/ /mp3/*

Il comando copia tutti i file sotto /mp3 nel lettore.

Prima di eseguire l´umount dell´ipod e´ fondamentale eseguire il comando:

mktunes.pl -m /media/IPOD

che aggiorna il file iTunesDB leggendo GNUtunesDB.xml.

Questa e’solo una breve panoramica delle possibilita´ di questo programma: si possono editare i tag, creare playlist e molto altro.


468x60_gennaio


Ultimi post pubblicati




160X600.gif

Vacanze    TUI.it

Universo Linux


Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

1 commento:

  1. Interessante... io (che ho un iPod Shuffle), però, mi domando sempre anche come aggiornare il firmware senza l'utilizzo di Wine/etc.! È forse l'"ostacolo" peggiore.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.