La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Kubuntu è un sistema operativo di facile utilizzo basato su KDE, il K Desktop Environment.

domenica 13 dicembre 2009

In principio Shuttleworth creò Ubuntu e la accompagnò con GNOME.

Vedendo che era cosa buona e giusta altri sviluppatori pensarono di unire KDE alla nuova venuta ma, purtroppo, i risultati non furono così positivi come per la sorella maggiore.

Passano gli anni ma attorno a Kubuntu è rimasto una specie di alone di incompletezza e mancanza di cura, aggravato anche da decisioni poco lungimiranti: una delle ultime è stata quella di saltare il rilascio LTS per fare spazio ad un KDE4 non del tutto completo.

Fortunatamente sembra che questo tipo di scelte sia da relegare al passato.

I K-sviluppatori, reduci dall’UDS 2009, hanno infatti annunciato che la prossima Kubuntu Lucid Lynx potrà fregiarsi del titolo di LTS, con tutto quello che ne consegue in termini di stabilità e supporto. A rendere ricco il piatto ci penseranno le librerie Qt 4.6 e la fiammante KDE Software Collection 4.4, di cui proprio in questi giorni è stata rilasciata la prima beta.

All’appello per il rilascio LTS hanno già risposto positivamente sia Plasma Netbook sia KPackagekit mentre alcuni dubbi permangono su KOffice: la versione 1 della suite è considerata morta mentre la più recente 2.1 sarebbe troppo recente per essere integrata “a cuor leggero”; salvo cambiamenti dell’ultimo momento è quindi probabile che sarà OpenOffice.org ad occuparsi dell’office automation.

I più curiosi possono farsi un’idea delle caratteristiche di Kubuntu Lucid Lynx leggendo le specifiche e le patch proposte, disponibili sul wiki del progetto.

Kubuntu è un sistema operativo di facile utilizzo basato su KDE, il K Desktop Environment. Il suo ciclo di vita prevede l'uscita di una nuova edizione ogni 6 mesi. Come parte del progetto Ubuntu, Kubuntu è la distribuzione GNU/Linux utilizzabile da tutti grazie alla sua semplicità. Tutto il software liberamente installabile su Kubuntu viene diviso in quattro grandi componenti (anche detti repository, in pratica una divisione in categorie).


Questi componenti sono gestiti dagli sviluppatori e permettono l'installazione di software partendo da un unico sito sicuro, senza dover cercare su internet. Vengono anche chiamati Sorgenti Software e servono anche a evidenziare le differenze a livello di licenze e supporto disponibili. I componenti ufficiali di Ubuntu sono Main, Restricted, Universe e Multiverse (rispettivamente Principale, Ristretto, Universo e Multiverso).


Una installazione classica include pacchetti appartenenti solo ai componenti Main e Restricted. Per installare gli altri componenti basta selezionarli nelle preferenze dei Sorgenti Software. Kubuntu a differenza di Ubuntu ha una versione in meno la 4.10 "Warty Warthog" (Facocero Verrucoso) rilasciata il 20 ottobre 2004, questo perché sebbene anche in Ubuntu questa versione è stata considerata un "misto" tra Debian e nuovi pacchetti, gli sviluppatori preferirono puntare il loro lavoro solo su l'ambiente grafico Gnome. La prima versione stabile sia di Ubuntu che di Kubuntu è stata la 5.04 rilasciata l'8 aprile 2005.


Ciclo di vita dei rilasci di Ubuntu
Il team di Ubuntu rilascia una nuova versione del sistema operativo ogni 6 mesi, in edizione desktop e server, per offrire agli utenti costantemente il software più innovativo del mondo open source.
Programma di rilascio

Standard Release
Le versioni ordinarie di Ubuntu a rilascio semestrale, con il software open source più aggiornato e 18 mesi di aggiornamenti garantiti.
LTS Desktop and Server
Rilasci con supporto a lungo termine (LTS) per desktop e server con cadenza biennale. Si tratta di versioni con un ampio supporto hardware e software, ideali per ambiti professionali in cui è richiesto un prodotto con un investimento a lungo termine. Durante tutto il ciclo di supporto delle versioni LTS vengono rilasciati aggiornamenti semestrali denominati Point Release, costituiti principalmente da correzioni di errori e problemi di sicurezza.
LTS Server
Estensione del periodo di supporto previsto per la sola versione Server.
Aggiornamenti:

Rilasciata la nuova versione di Kubuntu 10.04 Maverick Merkat:

Kubuntu Jonathan Riddell has announced the release of Kubuntu 10.10, an official Ubuntu variant featuring the KDE 4 desktop: "The Kubuntu team is proud to announce the release of 10.10, the latest version of our popular Linux distribution. Kubuntu is one of the Ubuntu distributions and is based on KDE software. With the combination of its Ubuntu backbone, the amazing KDE platform and applications, plus a few unique extras, 10.10 aims to provide the best fusion of stability, beauty and up-to-date software. Whether working, browsing the web, playing your music, composing an email or connecting with your friends on social networks, Kubuntu 10.10 brings you an innovative and attractive platform for all your desktop needs!" The release features KDE 4.5.1, a new combined desktop/netbook CD image, and Reconq, a new default web browser. Read release announcement for a detailed list of new features illustrated by screenshots. Download (SHA256): kubuntu-10.10-desktop-i386.iso (696MB, torrent), kubuntu-10.10-desktop-amd64.iso (696MB, torrent).
 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder

0 commenti:

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Segnala Feed WebShake – tecnologia iFeed Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Add to Technorati Favorites Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it