La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

macbuntu, cinelerra, cinnamon, lmms, ubuntu, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu ubuntu 13.04, raring ringtail, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Entagged comodo programma per etichettare i tuoi file sonori tramite il database Freedb..

sabato 28 luglio 2012

Entagged è un comodo programma per etichettare i tuoi file sonori, utilizza il database freedb per il recupero delle etichette on-line inoltre puoi personalizzare a tuo piacimento le etichette(TAG).

Entagged è un software open source per aggiungere i tag ai file audio che offre un metodo semplice per modificare i campi dei tag, sia manualmente che automaticamente tramite il database Freedb.

Il database Freedb è un server cui ci si può connettere per chiedere le informazioni di un particolare CD (un album o una compilation). Se il CD è stato inserito nel database, Freedb fornisce tutti i dati necessari per inserire i tag nei file audio. Inizialmente funzionava solo con i CD, ora anche con i file audio. Freedb è un database contenente liste di brani di compact disc, i cui contenuti sottostanno alle regolamentazioni della GNU General Public License. 

Era originariamente basato su di un altro database, il CDDB (Compact Disc DataBase), che più tardi fu commercializzato. Al 24 aprile 2006, il database è utilizzato da oltre 2 milioni di CD[1]. per cercare informazioni sul CD su Internet, un client elabora una ID disco quasi totalmente unica, e poi esamina il database. Se il disco è nel database, il client è in grado di recuperare e mostrare l'artista, il titolo dell'album, la lista dei brani ed alcune informazioni musicali. 

 Il software originale del CDDB era stato rilasciato sotto la GNU General Public License, e molte persone avevano inserito le informazioni sui propri CD senza farsi pagare nulla, pensando che il servizio sarebbe rimasto gratis. La licenza venne però in seguito cambiata, e alcuni programmatori si lamentarono che la nuova licenza includeva alcuni termini di contratto che non potevano accettare: se uno avesse voluto accedere al CDDB, non gli era permesso visualizzare altri database simili (come freedb), e ogni programma utilizzante una ricerca CDDB doveva mostrare il logo CDDb mentre effettuava la ricerca.

Nel marzo 2001 CDDB bannò tutte le applicazioni senza licenza dall'accesso al loro database. Nuove licenze per CDDB1 (la versione originale di CDDB) non erano più disponibili, poiché Gracenote voleva obbligare i programmatori a cambiare con CDDB2 (una nuova versione incompatibile con CDDB1 e quindi con freedb).

 Il cambio di licenza motivò il progetto freedb, che è intenzionato a rimanere gratis e libero. Il 1º luglio 2006, due dei principali sviluppatori di freedb si sono licenziati. Nonostante questo abbia creato molta preoccupazione sul futuro del progetto, il 7 luglio 2006 è stato annunciato che erano in corso alcuni piani che avrebbero quasi sicuramente trovato un nuovo posto per freedb, e che avrebbe continuato ad operare come prima. Il 4 ottobre 2006, il proprietario di freedb ha annunciato che la MAGIX aveva acquisito freedb. Un altro progetto partì dal cambio di licenza (e da allora si è espanso dall'essere un semplice database di CD), chiamato MusicBrainz. Freedb viene utilizzato principalmente nei cataloghi dei lettore multimediale, negli etichettatori audio e nei software di estrazione audio. Dalla versione 6 del protocollo freedb, questo accetta e restituisce dati UTF-8. 
fonte: Wikipedia

Installazione:

a) Tramite Ubuntu Software:

Aprite Ubuntu Software Center cercate la voce "entagged" -senza virgolette- cliccate sopra il file e via all'installazione, molto semplice.

 b) Tramite terminale:

Aprite il terminale e digitate:

sudo apt-get install entagged

Per lanciarlo andate in Applicazioni > Audio e Video > Entagged


Screenshots.
screenshot

screenshot

screenshot

screenshot

screenshot


fonte: Ubuntuland

Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



0 commenti:

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti

Aggregatore RSS online Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete! Scarica Curriculum Segnala Feed WebShake – tecnologia Subscribe using FreeMyFeed Aggregatore di blog Aggregatore Blogstreet - dove il blog è di casa Vero Geek iwinuxfeed.altervista.org Paperblog Directory dei blog italiani BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Feed XML offerto da BlogItalia.it BlogNews Il Bloggatore web counter Feedelissimo intopic.it