DEFT è una distribuzione live di software libero, atta per usi legati alla Computer Forensics e alla sicurezza informatica.

DEFT è una distribuzione live di software libero, creata da Stefano Fratepietro, atta per usi legati alla Computer Forensics (informatica forense in Italia) e alla sicurezza informatica.

DEFT, acronimo di Digital Evidence & Forensics Toolkit, è una distribuzione Linux live cd atta ad usi di Computer Forensics; nata nel 2005 per esigenze didattiche legate al corso di Informatica Forense della facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Bologna.

Nel 2006 ha avuto una mutazione nel breve termine che ha portato un cambiamento negli obiettivi finali del progetto trasformandola in un sistema che risponde a pieno alle esigenze dei professionisti del settore grazie anche alla forte collaborazione con IISFA italian capter e i suoi soci.

Nel gennaio del 2007 è nata la prima release pubblica (v1), basata su Kubuntu Linux, seguita nel maggio del 2007 dalla release v2, sempre basata su Kubuntu. Il 6 dicembre del 2007 è stata rilasciata la release v3, frutto di un anno di esperienze e di consultazioni con i più importanti informatici forensi italiani come il professor Cesare Maioli e il dottor Donato Caccavella; a partire da tale release, il sistema viene basato su Xubuntu, con una serie di implementazioni che rendono la distribuzione perfettamente in regola con gli standard definiti per gli strumenti software dedicati alla Computer Forensics.

Il 15 novembre 2008 viene rilasciata la release v4x, unica distribuzione Linux ad includere in esclusiva il network decoderXplico. Dal 2008 DEFT è diventata parte integrante delle tecnologie al servizio delle forze dell'ordine; ad oggi i seguenti enti (nazionali ed internazionali) ci risultano usare la suite durante le attività investigative:

* DIA (Direzione Investigativa Antimafia)

* Polizia Postale di Milano

* Polizia Postale di Bolzano

* Polizei Hamburg (Deutschland)

* Maryland State Police (USA)

* Korean National Police Agency (Korea)

Il 9 novembre 2009 è stata rilasciata la release v5.
Caratteristiche [modifica]

DEFT è un sistema operativo che usa la memoria RAM del computer per il suo funzionamento pertanto non va ad alterare in alcun modo il contenuto di eventuali dispositivi collegati all'apparato dove lo si sta utilizzando.

Al suo interno sono presenti numerosi strumenti applicativi open source per la computer forensics.

A partire dalla versione 3 è stato avviato un processo di sviluppo di software ex novo, che ha l'obiettivo di venire incontro ad alcune delle esigenze specifiche di chi lavora nel settore dell'informatica forense.

Il primo software creato internamente al progetto è Dhash, sviluppato in Python da Massimiliano Dal Cero, che consente la clonazione di una memoria di massa e il calcolo molto più efficiente e veloce degli hash rispetto ai tool preesistenti dando anche un'attendibile stima temporale del tempo che impiegherà per terminare l'operazione.

Dhash è in grado di calcolare somme MD5 e SHA-1 sia singolarmente che in parallelo. Dalla versione v4 è stata introdotta l'applicazione DEFT Extra sviluppata da Salvatore Tarantino, una interfaccia grafica per sistemi Microsoft Windows che raccoglie una selezione dei più importanti tool freeware per l' informatica forense.

Screenshots.



Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.