Ubuntu Tweak strumento di grande utilità per configurare e personalizzare Ubuntu.

Ubuntu Tweak è una applicazione per configurare Ubuntu in modo facile per tutti.

Fornisce molte opzioni utili per il sistema e il desktop che non sono disponibili nell'ambiente predefinito.

Ubuntu Tweak è un software Open Source che permette di personalizzare in maniera semplice ed intuitiva la distribuzione Ubuntu. Ubuntu Tweak mette a disposizione un'interfaccia grafica pulita ed essenziale grazie alla quale è possibile modificare le opzioni di avvio di Ubuntu, il comportamento di Nautilus, alcuni aspetti relativi alla sicurezza ed altro molto ancora.

Attualmente questo software libero è ancora in fase di pieno sviluppo e funziona esclusivamente sotto Ubuntu.

Funzionalità di Ubuntu Tweak.

* GNOME Session Control
* Possibilità di Mostrare/Nascondere e Modificare lo Splash Screen
* MOstrare/Nascondere le icone del desktop o i volumi montati
* Mostrare/Nascondere/Rinominare le icone Computer, Home, Cestino e Network
* Utilizzare la propria Home directory come Desktop
* Impostare Compiz Fusion, Screen Edge e gli effetti delle finestre
* GNOME Panel Setting
* Advanced Power Management Settings.
* System Security Settings.

Le sue caratteristiche principali sono:

* modifica di opzioni utili del desktop e del sistema non accessibili dall'ambiente di default
* pulizia dei pacchetti di istallazione per liberare spazio dal disco
* installare/aggiornare nuove applicazioni anche di terze-parti oltre a quelle contenute nei repositiry di Ubuntu
* creare/configurare modelli di file e collegamenti agli script

L'interfaccia per accedere alle diverse funzioni di confingurazione è organizzata per sezioni: Applicazioni, Avvio, Scrivania, Personale, Sistema.

Nella sezione Applicazioni troviamo le funzioni del 'Pulitore dei pacchetti' (che personalmente utilizzo spesso essendo un maniaco della pulizia!).

Quando installiamo o aggiorniamo le applicazione con il comando apt-get (APT è il sistema di gestione dei pacchetti predefinito di Ubuntu) ogni pacchetto scaricato dalla rete viene conservato in una cartella specifica del sistema (cache); con semplici clic del mouse possiamo liberare un bel po di spazio dal disco selezionando e rimuovendo i pacchetti della cache non più utilizzati.

Possiamo anche eliminare le configurazioni dei programmi disinstallati oppure i kernel non più utilizzati.

La funzione 'Avvio automatico' della sezione Avvio ci permette di aggiungere/modificare/eliminare i programmi che vengono lanciati all'avvio della sessione (login) di Ubuntu.

Le applicazioni widget per Screenlets non hanno bisogno di presentazioni: sono quei piccoli strumenti virtuali che stanno sulla scrivania per avere sempre a disposizione utilità di vario tipo come l'orologio, le condizioni, meteo, le note, l'indirizzo IP, etc.

La scheda Script, nella sezione Personale, ci permette di aggiungere al menu contestuale di Nautilus una serie di azioni, già definite da opportuni script ma non attivate, come le funzioni di "Copia in..." e "Muovi in...", aprire un file in gedit con i permessi di amministratore (fondamentale quando, ad esempio, dobbiamo editare un file di configurazione di sistema senza aprire necessariamente il terminale!), fare una ricerca a partire dalla cartella corrente, etc.
Anche qui, come per la scheda Modelli, per abilitare gli script desiderati basta trascinarli nella lista "Script abilitati".

Installazione.

a) Primo metodo:

Il primo passo è quello di reperire il pacchetto deb di Ubuntu Tweak adatto alla nostra architettura prelevandolo dalla sezione "Download" del sito ufficiale. Terminato il download è sufficiente lanciare il seguente comando:

$ sudo dpkg -i ubuntu-tweak_VERSIONE_i386.deb

Terminata l'installazione, Ubuntu Tweak potrà essere avviato dal menu.

b) Secondo metodo:

Descritto in inglese nella sezione Download del sito ufficiale di Ubuntu Tweak, è altrettanto semplice e consiste nell'aggiungere la sorgente software al gestore dei pacchetti e quindi installare il pacchetto attraverso il Gestore pacchetti synaptic oppure da linea di comando. Il fatto di aver inserito la sorgente software nel gestore dei pacchetti ci consentirà di mantenere aggiornata la versione di Ubuntu Tweak con le release che di volta in volta saranno rilasciate.

Installare Ubuntu Tweak in Ubuntu 9.10 Karmic e Ubuntu 10.04 Lucid.

1. aggiungere la sorgente software digitando da terminale il comando:
sudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppa

in tal modo saranno aggiunti automaticamente sia il repository PPA che la chiave GPG, infatti tra i messagi del terminale leggeremo: "chiave pubblica «Launchpad PPA for TualatriX» importata".
La medesima operazione può essere compiuta selezionando la voce di menu Sistema / Amministrazione / Sorgenti software, cliccare quindi sulla scheda "Altro software" ed aggiungere la riga APT "ppa:tualatrix/ppa".
2. aggiornare l'archvio dei pacchetti:
sudo apt-get update
3. installare Ubuntu Tweak
sudo apt-get install ubuntu-tweak
Screenshots.
Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop
Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop

Imagehosting at Imageloop

Crea le tue foto ed immagini come Slideshow per eBay, Netlog, MySpace, Facebook o la tua Homepage!Mostrare tutte le immagini di questo Slideshow




Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.