Come pulire Debian: Debfoster e Deborphan.

Debfoster.

# apt-get install debfoster

Lo scopo di questo programma è di mostrare i pacchetti che non sono installati come dipendenze. Una volta individuato uno di questi pacchetti, verrà mostrata una lista con indicati i pacchetti 'bloccati' da questo.

Output d'esempio:

libxml-libxml-perl is keeping the following 3 packages installed:
libxml-libxml-common-perl libxml-namespacesupport-perl libxml-sax-perl
Keep libxml-libxml-perl? [Ynpsiuqx?], [H]elp:

Ora possiamo scegliere cosa fare:

Y
mantiene il pacchetto installato
n
rimuove il pacchetto segnalato
p
rimuove il pacchetto segnalato e tutti i pacchetti da lui trattenuti
Debian
s
salta la domanda
i
visualizza informazioni sul pacchetto
?
uguale a i
u
ripropone la domanda precedente
q
esce senza apportare alcuna modifica
x
esce e rimuove i pacchetti selezionati
h
visualizza la guida ai comandi

Che dire: uno strumento veramente potente!

Quando si procede alla pulizia con questo programma, però, è bene fare attenzione ad alcune cose, che potrebbero generare non pochi problemi:

  • tutte le informazioni mostrate non prendono in considerazione eventuali programmi compilati da sorgenti (con il classico make install o anche con checkinstall);
  • leggere con attenzione le librerie elencate come 'bloccate', in quanto qualche volta potrebbe essere indicata, per esempio, una libreria di sviluppo non necessaria all'esecuzione di altri programmi, ma indispensabile per la compilazione (libncurses5-dev, ad esempio).
  • debfoster

Deborphan.

# apt-get install deborphan

Questo programma, genera una lista di pacchetti 'orfani'. Per pacchetti 'orfani' indichiamo quelle librerie che non sono più necessarie, in quanto nessun pacchetto installato le indica come dipendenza.

Warning.png

ATTENZIONE
Se si hanno programmi compilati da sorgente (in modo classico o con checkinstall) le dipendenze di quei pacchetti non saranno controllate, e si potrebbe incorrere in problemi di esecuzione di questi programmi!

Per visualizzare una lista dei pacchetti 'orfani', è sufficiente lanciare il seguente comando:

# deborphan

Di default, Deborphan ricerca i pacchetti 'orfani' solo tra le librerie; in tal senso un'opzione interessante da passare al comando è --libdev, che genera una lista delle librerie di sviluppo (quelle che finiscono con -dev) non necessarie.

Per ottenere invece un elenco che comprenda altri tipi di pacchetti è necessario lanciare il comando con l'opzione --guess-foo sostituendo a foo una tra le seguenti:

  • common: cerca i pacchetti il cui nome termina in "-common";
  • data: effettua la ricerca tra i pacchetti di dati;
  • debug: effettua la ricerca tra le librerie di debug;
  • dev: effettua la ricerca tra le librerie di sviluppo (simile all'opzione --libdevel);
  • doc: effettua la ricerca nei pacchetti della documentazione;
  • dummy: effettua la ricerca nei pacchetti che contengono il termine "dummy" o "transitional" nella loro descrizione breve;
  • kernel: effettua la ricerca sui moduli del kernel;
  • interpreters: ricerca tutti i moduli di interpretazione.

Altre parole chiave da inserire insieme all'opzione --guess si trovano elencate nella pagina di manuale di Deborphan.
Infine, naturalmente:

# deborphan --guess-all

ricercherà pacchetti 'orfani' in tutto il sistema.

Se poi vi interessa sapere in che sezione si trova il pacchetto 'orfano' e la sua dimensione potete aggiungere:

# deborphan -sz --guess-all

Un'altra opzione molto interessante è quella che consente di elencare i file di configurazione dei pacchetti disinstallati rimasti sul sistema:

deborphan --find-config

Altre opzioni di Deborphan che ho trovato interessanti:

-P, --show-priority
mostra la priorità dei pacchetti trovati
-e, --exclude=LIST
esclude i pacchetti elencati in LIST (un elenco separato da virgole)
 

Per un elenco completo delle opzioni vi invito a leggere la pagina di manuale di Deborphan.

Naturalmente l'output di Deborphan va vagliato con attenzione: solo voi potete sapere se i pacchetti elencati sono realmente inutili. In questo senso vi consiglio di segnarvi, prima di iniziare le "grandi pulizie", le dipendenze dei pacchetti che avete installato manualmente onde evitare di rimuoverle accidentalmente.

È possibile fare in modo che apt-get legga la lista dei pacchetti generata da Deborphan:

# apt-get purge `deborphan`
# apt-get purge `deborphan --libdev`

Il comando "apt-get purge" ha la funzione di rimuovere il pacchetto specificato e anche tutti i suoi file di configurazione.

deborphan

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

reeder

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.