Le novità presenti nell’ultima versione di Scribus.

Scribus è un'applicazione libera di desktop publishing (DTP). Ad oggi, è distribuito per i sistemi operativi GNU/Linux, Unix, Mac OS X, Haiku, OS/2.

 

Esempi d'utilizzo includono produzione di newsletter, piccoli quotidiani e presentazioni in PDF interattive e animate. Altri utilizzi includono la realizzazione di materiali aziendali, volantini, piccoli poster, e altri documenti che richiedono un layout flessibile. Scribus è stato utilizzato per produrre interi libri.

 

Scribus supporta molti dei formati grafici più diffusi, oltre al formato SVG. Altre caratteristiche includono il supporto dei colori CMYK, la gestione dei colori ICC e script (programmabilità tramite macro) in linguaggio Python. Scribus è disponibile in più di 24 lingue.

 

Scribus-1.3-Linux

 

La stampa è effettuata tramite un driver interno Postscript livello 3, che supporta il font embedding (inclusione dei caratteri nel documento) per font TrueType, Type 1 e OpenType. Il driver interno supporta pienamente la sintassi del Postscript livello 2 e la maggior parte dei comandi del livello 3.

Il supporto al PDF include la trasparenza, il supporto alla crittografia e buona parte delle specifiche del formato PDF 1.4, inclusi i form PDF interattivi, le annotazioni e i bookmark.

 

Il formato dei file è basato sull'XML ed è pienamente documentato; supporta il formato standard OpenDocument.

 

Scribus è stato aggiornato alla 1.4.3:

    Miglioramenti di caratteristiche della gestione degli oggetti (Es. strumenti di trasformazione come nei programmi di disegno avanzati), con miglioramenti delle caratteristiche presenti come lo Scrapbox e Image Manager.
    Molte opzioni avanzate per il testo e la tipografia, come gli stili di caratteri, i margini ottici, oppure le estensioni glyph. Annulla/Ripeti finalmente è disponibile per quasi tutte le azioni legate al testo, ed un nuovo script abilita la sostituzione delle quote con mark di quotation tipografici basati su impostazioni della lingua. Miglioramnti all'usabilità includono un miglior posizionamento del cursore e del suo movimento, layout più rapido su canvas ed interazione fra i frame linkati.
    Nuove caratteristiche per la vector object, come le operazioni sui percorsi booleani, vector effect oppure editor a stile linea.
    Miglioramenti notevoli alla maneggevolezza dei campi, come i campi di pattern, maggiori tipi di gradienti, supporto per formati di tavolozza dei colori esterne (AI, EPS, GPL, PostScript, SOC) e molte nuove tavolozze di colore, incluse quelle dei produttori commerciali come Resene e dtp studio, così come gli standard nazionali/governativi.
    Un nuovo tipo di frame chiamato "Render Frame" che consente il rendering (e la conseguente esportazione) dell'output di ogni programma che può creare file PostScript, PDF o PNG tramite linea di comando (es. LaTeX, Lillypond, POV-Ray) all'interno di Scribus. La versione iniziale è stata sviluppata per consentire l'importazione di documenti prodotti esternamente, pubblicazioni scientifiche e formule. Maggiori riferimenti possono essere trovati con un semplice file di configurazione.
    Filtri di importazine vector: Scribus 1.4.0 fornisce nuovi filtri d'importazione per i seguenti formati di file: Adobbe Illustrator (sia basato su EPS che PDF), Macintosh Picture (PICT), Windows Metafile (WMF), Xfig (FIG), Calamus Vector Graphic (CVG), Kivio Stencil (SML), e forme DIA (SHAPE).
    Riguardo le immagini bitmap: la gestione dei file di Photoshop ha mostrato molti notevoli miglioramenti, come il supporto al collegamento a percorsi multipli o layer PSD. Image Manager è stato riscritto, e sono stati aggiunti nuovi effetti non distruttivi. * Inoltre, Scribus 1.4.0 ora supporta dati EXTIF nelle immagini ed è stata riabilitata l'importazione di bitmap (BMP) da Windows e OS/2.
    Tra i principali miglioramenti alle caratteristiche di Scribus, i mark di stampa e la visualizzazione della copertura di inchiostro nell'anteprima di stampa sono i più importanti. In aggiunta, Scribus ora permette la conversione di punti di colore in processi di colore durante l'esportazione in PDF e PostScript con un semplice click.
    PDF export ha ricevuto i principali miglioramenti. Scribus ora può esportare a PDF 1.5, inclusi i layer PDF. Un altra nuova caratteristica è l'opzione di equipaggiare file EPS e PDF nei PDF esportati come alternativa alla loro rasterizzazione. Inoltre, entrambi i font equipaggiati e le sostituzioni sono state migliorate.
    Per la gestione del colore, Scribus 1.4.0 ora supporta littleCMS in entrambe le versioni 1 e 2. E' anche possibile abilitare la gestione del colore con un solo click dalla finestra principale.
    In aggiunta, Il gruppo di Scribus ha aggiunto una caratteristica per emulare la trasparenza del colore su schermo.
    Sono stati aggiunti centinaia di miglioramenti all'usabilità sia piccoli che grandi.
    Gli script inclusi sono stati aggiornati, inclusa l'aggiunta dello script "Autoquote" nel menu Script per convertire delle quotature in un frame di testo per correggere delle quote per molte lingue.
    Scribus 1.4.0 viene fornito con molti più template delle precedenti versioni.
    Il contenuto del sistema di aiuto è stato riscritto ed aggiornato.

scribus_final1

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

reeder

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.