Midori browser ultraleggero e veloce per Linux.

Midori è un browser web minimale per Linux basato su WebKit, la cui prima versione è stata rilasciata il 16 dicembre 2007. Utilizza per l'interfaccia le librerie del toolkit GTK+ versione 2 o 3 a seconda delle implementazioni.

Caratteristiche.


Esso fa parte del desktop environment XFCE. Fa inoltre ormai parte predefinitamente delle distribuzioni linux Elementary OS e Bodhi Linux.

Una versione del browser è stata portata anche sui sistemi operativi per dispositivi mobili della Openmoko Inc., il Neo1973 e il Neo FreeRunner. Il motore di ricerca predefinito è DuckDuckGo.

Nonostante in passato abbia sofferto di frequenti crash, e nonostante sia ancora in versione alpha, ad oggi si dimostra più stabile. Tra le caratteristiche principali si notano:

    Integrazione completa con GTK+2.
    Navigazione in modalità anonima
    Visualizzazione delle pagine basata su WebKit.
    Gestione di tabs, finestre e sessioni.
    Preferiti gestiti con XBEL.
    Searchbox basata sullo standard OpenSearch.
    Estensible con scripting in Lua e Vala.

Funzionalità native.

    Controllo ortografico integrato
    Tool per il debug/ispezione del DOM (element inspect)
    Integrazione con Maemo in caso di utilizzo su smartphone
    Ricerca full-text nella pagina
    Mouse gesture
    Pannelli riposizionabili a piacimento
    Zoom delle immagini
    Compositore veloce (speed dial)

Ultima versione stabile: 0.5.7.

Download.

Installazione.

a) Ubuntu Software Center: cercare la voce "midori" -senza virgolette- ed una volta trovato il file cliccarci sopra per avviare l'installazione.

b) Da terminale digitare:
sudo apt-get install midori

Screenshots.




Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder
Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.