I 10 articoli più letti del mese: Maggio 2013.

1.- MacBuntu lo script per gli amanti di Linux che stravedono per la grafica del Mac.


MacBuntu è uno script che oltre a cambiare il tema installa anche una barra 3D in basso come nella schermata che vedete sopra.
Macbuntu funziona su qualsiasi ambiente desktop Gnome, ma è scritto apposta per Ubuntu e garantito per i sistemi Debian/Gtk. E si candida così a sostituire Mac4lin, che negli ultimi tempi andava alla grande.
Alla fine avremo i temi, icone, Docky, Global Menu, Compiz Extras e Ubuntu-Tweak il tutto configurato per assomigliare a MacOsX.
Come indica il produttore se all'avvio da livecd parte Unity basta terminare la sessione e riavviarla come Ubuntu "Classico".
Per farlo andate nel sito sourceforge.net/projects/macbuntu , cliccate sul pulsante verde Download scegliete di salvare il file e cliccate ok.


2.-Come personalizzare Gnome 3 Shell, ecco 15 temi.


Le discussioni su quale tra i desktop disponibili per GNU/Linux sia il migliore è sempre stata una tra le più gettonate tra gli amanti del pinguino.
Alimentata ultimamente dalla diatriba in Ubuntu per l’adozione di Unity e le discussioni su Gnome 3, quest’aspetto del mondo dei sistemi operativi open source non accenna a tramontare.
I motivi per cui può servire cambiare gestore del desktop possono essere molti: prestazioni, comodità, funzionalità ma anche semplicemente per rinnovare un po’ l’ambiente con cui ogni giorno si ha a che fare.
Installazione.
  • Loggiarci come root ("sudo -s").
  • Avviare nautilis. 
  • Copiare il contenuto del tema estratto in:

3.- Facciamo musica con il PC con LMMS.



L'ultima versione rilasciata è la 0.4.5. (11/08/2008).
Download
Facciamo musica con il computer
• Che si tratti di semplici appassionati o professionisti, con LMMS è possibile comporre brani musicali senza acquistare software costoso.
Molti utenti, in particolare musicisti, affermano di usare ancora Win- perché non trvano valide alternative a programmi come Cubase, Fruity Loops e Logic.
Con questo articolo dimostreremo che è possibile fare le stesse cose e anche di più con il Pingui­no utilizzando un solo programma: LMMS (Linux MultiMedia Studio). Grazie a decine di strumenti, drum machine, bassi e altrettanti effetti, tutti installagli sotto forma di plugin, LMMS permette di sintetizzare e mixare suoni per comporre musica di qual-siasi genere.

Inoltre, può essere facilmente interfacciato con sequencer, tastiere MIDI e altri strumenti museali. Tutto questo, gestibile attraverso un'interfaccia grafica praticamente perfetta. Date le numerose dipendenze da soddisfare, per l'installa­zione di LMMS consigliamo l'utilizzzo dei pacchetti percompilati mediante il package manager della distro in uso.


4.- Canonical rilascia Ubuntu 13.04 “Raring Ringtail”, puntualità svizzera e qualche novità.


raring_ringtail_by_serdotlinechoCon la precisione che di solito accompagna il rilascio de ogni versione, puntuale come un orologio svizzero, Canonical  il team di Mark Shuttleworth ha finalmente pubblicato la tanto attesa versione 13.04 Ubuntu “Raring Ringtail” con importanti novità.
Da ricordare che Canonical ha rilasciato anche le prime build di Ubuntu Touch basate sul sistema operativo Ubuntu 13.04, destinate a smartphone e tablet.
Non si tratta ancora di versioni stabili del software, dunque poco adatte all'utilizzo di tutti i giorni, ma ottime per dare uno sguardo alle potenzialità della piattaforma.
Sono solamente quattro al momento i dispositivi supportati in via ufficiale: Nexus 7, Nexus 10, Galaxy Nexus e Nexus 4. In questo video Ubuntu Touch viene testato sul tablet da 7 pollici nato dalla collaborazione tra Google e ASUS, per verificare il comportamento di alcune applicazioni di base come la calcolatrice, il calendario o il browser per la navigazione Web, mentre tastiera, fotocamera e lettore multimediale risultano ancora non funzionanti.


5.- Cosa c'è di nuovo in Ubuntu 13.04? Miglioramenti dell'ultima versione e utili scorciatoie da tastiera.


Raring-RingtailUbuntu 13.04 continua l'evoluzione dell'interfaccia grafica Unity. Ecco di seguito alcune delle nuove caratteristiche dell'ultima versione di Ubuntu.
Nuove e migliorate funzionalità:
    Ricerca su Amazon o Ubuntu One Music Store direttamente dalla Dash o dal Launcher.
    Utilizzare la Lens per le fotografie per visualizzare le proprie foto dal computer o dai social network.
    Leggere i messaggi dai propri social network attraverso la Lens «Gwibber».
    Fare clic-destro su un elemento nella Dash per visualizzarne un'anteprima a pieno schermo, con molte altre informazioni.
    Inserire le proprie credenziali in Account online per configurare facilmente l'integrazione con i servizi in rete nella Dash, in Gwibber, per la messaggistica istantanea e molto altro.
    Tenere traccia dei propri contatti con Contatti, la propria rubrica personale.
    Lavorare facilmente con LibreOffice 4.0, dotato ora di nuovi e moderni modelli di presentazioni e con supporto integrato per la barra dei menù di Ubuntu.


6.- Come usare il Launcher per avviare applicazioni in Ubuntu 13.04 “Raring Ringtail”.



Ubuntu-13.04-launcher-iconsIl Launcher è uno dei componenti chiave del desktop Unity: fornisce accesso rapido alle applicazioni, agli spazi di lavoro, ai dispositivi rimovibili e al cestino. Quando si accede all'ambiente grafico, compare sul lato sinistro dello schermo.
Se un'applicazione che si vuole avviare è presente all'interno del Launcher, è possibile fare clic sulla sua icona per lanciarla.
Per maggiori informazioni riguardo il Launcher, è possibile consultare i seguenti argomenti:
Cosa significano le diverse forme e i diversi colori delle icone nel Launcher?
Quando si avvia un'applicazione, l'icona del Launcher pulsa: ciò è utile in quanto alcune applicazioni si avviano immediatamente, altre hanno bisogno di un po' di tempo per essere caricate.


7.- Guida a Sweet Home 3D software open source per il disegno di interni (5a parte).


sweethome_logo
Quali sono i requisiti minini per poter utilizzare Sweet Home 3D?
Sweet Home 3D dovrebbe funzionare dai sistemi più vecchi tipo Windows 98 fino a Windows 8, Mac OS X 10.4 (Tiger) / 10.8 (Mountain Lion) e con altri sistemi Linux e Solaris. Il tuo computer dovrebbe avere un processore almeno di 400 Mhz, 256 Mb di ram e una scheda video con un driver aggiornato (sull'iMac DV funziona correttamente anche se un pò lento).
Nota che l'installer offline non funziona con Windows 98 (SP1 e SP2). Per poterlo usare con Windows 98 devi installare Sweet Home 3D utilizzando Java Web Start, questo significa che prima installi Java, poi clicchi sul link Lancia Sweet Home 3d con Java Web Start.


8.- Burg Manager una utility per configurare molto facilmente il boot loader Burg.



Burg Manager ci permette di configurare molto facilmente il boot loader burg.
Questo a differenza di grub permette di ottenere una finestra di scelta di boot molto bella.
Con Burg Manager possiamo:
  •     installare burg al posto di grub
  •     emulare la finestra di burg ottenuta
  •     modificare il file di testo di configurazione di burg
  •     selezionare un tema
  •     cambiare la risoluzione
  •     modificare il time out

9.- Guida a Sweet Home 3D software open source per il disegno di interni (6a parte).
 

sweethome_logo
Quali sono i requisiti minini per poter utilizzare Sweet Home 3D?
Sweet Home 3D dovrebbe funzionare dai sistemi più vecchi tipo Windows 98 fino a Windows 8, Mac OS X 10.4 (Tiger) / 10.8 (Mountain Lion) e con altri sistemi Linux e Solaris. Il tuo computer dovrebbe avere un processore almeno di 400 Mhz, 256 Mb di ram e una scheda video con un driver aggiornato (sull'iMac DV funziona correttamente anche se un pò lento).
Nota che l'installer offline non funziona con Windows 98 (SP1 e SP2). Per poterlo usare con Windows 98 devi installare Sweet Home 3D utilizzando Java Web Start, questo significa che prima installi Java, poi clicchi sul link Lancia Sweet Home 3d con Java Web Start.


10.- 10 editori di testo per Ubuntu 12.10 “Quantal Quetzal”.
LyX document processor con interfaccia grafica per elaborare testi.



LyX è un software libero con interfaccia grafica per elaborare testi. Viene descritto dagli sviluppatori non come un word processor ma come un document processor in quanto permette di concentrarsi sulla struttura del testo invece che sul suo layout.

La fase di stampa viene gestita producendo codice LATEX, con il quale è possibile una stampa di qualità elevata. Gli sviluppatori ci tengono a sottolineare che si tratta di un editore WYSIWYM (What You See Is What You Mean) e non WYSIWYG (What You See Is What You Get).



 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder
Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.