La GNU GPL non è sempre accondiscendente; dice di "no" ad alcune delle cose che a volte la gente vuole fare. Alcuni utenti affermano che sia negativo il fatto che la GPL "escluda" alcuni sviluppatori di software proprietario che "hanno bisogno d'essere portati nella comunità del software libero." Ma non siamo noi ad escluderli dalla nostra comunità; sono loro che scelgono di non entrare. Decidere di produrre software proprietario equivale a decidere di starne fuori. Esservi dentro significa cooperare con noi; non possiamo "portarli nella nostra comunità" se non vogliono unirsi a noi. Ciò che possiamo fare è offrire un incentivo ad unirsi a noi. È per far sì che il nostro software già prodotto sia un incentivo che la GNU GPL è stata pensata: "Se renderete il vostro software libero, potete utilizzare questo codice". Di certo in questo modo non si vincerà sempre, ma qualche volta sì. "Richard Stallman"

google, chrome, re ubuntu, browsers internet, linux Debian, Linux Ubuntu, software libero Gnome Media Player, Multimedia, Audio, Video, Linux, Ubuntu matlab, guide, introduzione, software educativo, apps, ubuntu, programmazione, linux Kubuntu, KDE, Ubuntu Valve Steam, giochi, Linux, Ubuntu QTOctave, MatLab, programmazione, Linux, Ubuntu Google Calendar, Office, Ubuntu, Linux infografica, email, posta elettronica, messaggistica, Ubuntu, Linux Gnome 3 shell, ambiente grafico, Ubuntu, Arch Linux

Come cambiare sfondo in automatico in Ubuntu

martedì 9 dicembre 2008

Stanco del solito sfondo? Ecco qualche programma per cambiare il desktop della tua Ubuntu in automatico.

I tre programmi che andrò a descrivere sono: Drapes, Wallpapoz e Wallpaper Changer Screenlet.


Tutti e 3 svolgono molto bene il loro compito senza pesare eccessivamente sulle prestazione del sistema.

Drapes

Una volta avviato Drapes e facilmente gestibile tramite la try-icon, che ci permette una completa gestione delle impostazioni, interessante la funzionalità di tenere sotto controllo una cartella in modo che quando si aggiunge un Wallpaper in essa verra aggiunto in automatico agli sfondi da far ruotare.


Se si utilizza Ubuntu l’istallazione è semplicissima, Drapes è presente nei repository, si istalla facilmente con Synaptic oppure con il solito:


sudo apt-get install drapes


Una volta istallato Drapes si avvia da Sistema -> Preferenza → Desktop Drapes.


L'ultima release stabile è la 0.5.2


What's Desktop Drapes

  • Desktop drapes is a wallpaper manager application for the gnome desktop. It can randomly changing your wallpaper every once in a while, or whenever you fell like it. It can also automaticaly pickup any wallpapers you added to a directory with the ninja magic of inotify. It's written using C# (mono) with the help of Gtk#/Gnome#. For your viewing pleasure here is a screenshot.
Releases
0.5.2 -- "Update, YAY!" (2008-02-10)
      • Small fixes
      • Translation updates.
      • Downloads
      0.5.1 -- "And you thought it was all over" (2007-03-28)
      • Rewrote how settings are handeled. The code for that is much cleaner and much more rebust. Scanning the root via the FileSystemWatcher should never happen again as an unitended action.
      • Updated the app translations and also recived a lot of documentation translation. Drapes documentation is now availble in fr, it, ko, pt, pt_BR, sv. Thanks to our launchpad translators.
      • Added an about window, not the greatest feature but hey.
      • Numerous other bug fixes.
      • Downloads: 0.5.0 -- "More of the same, AWESOMENESS!!!"
      • Bugs fixed
      • Updated translations
      • If you want the directory monitoring to work reliably, you need mono 1.2+
      • I make no concesions about the applet part working (it's a PITA), tray icon should work just fine
      • tarball
        all arch deb will work on: edgy, fesity
      0.4.97 -- "Baby I've changed; I promise I have less bugs"
      • Lots of bugs fixed
      • Tango styled icons thanks to lapo
      • Docbook documentation
      • The FileChooser now lets you import multiple files or directory tree
      • Should preform better on large collections (althought some work is still needed in this area)
      • Additional translations, and translation updates
      • tarball all arch deb(dapper)
      0.4.96 -- "Still no Icon"

    • Contact
    • You can contact me at mtanski@gmail.com
    • Bug reports can submited to at: launchpad
    • You can also follow the drapes development at my blog located: here. I try to keep everyone updated as much as posible.
    Git repository
    • I've recently moved from using bzr to git for source control. My friend Ken did all the work converting it for me, for which a million thanks.
    • The anonymous access to the tree should be availble at git://ninkendo.org/drapes.git . To check out the code just simply type in git clone git://ninkendo.org/drapes.git .
    • Ken also provided me with www access to git web, you can access it here.
    • So starting the bzr trees and launchpad clones will seam unmaintained. Hopefuly, launchpad supports adding git branches somewhat soon.

Wallpaper Changer Screenlet

Se hai istallato Screenlets puoi utilizzare Wallpaper Changer Screenlet. Le funzionalità interessanti di questa screenlet e la possibilità di scaricare le migliori foto del giorno da flickr o interfacciarsi con art.gnome e google image. Per utilizzarlo basta scaricare il file .tar.gz e istallarlo tramite Screenlets Manager.

Installation

Install as usual by extracting the contents of the screenlet's archive to the directory "$HOME/.screenlets".

Requirements

Requires the following python libraries :

  • cairo
  • ftplib
  • gconf
  • gettext
  • gobject
  • gtk
  • Image
  • os
  • random
  • re
  • shutil
  • socket
  • StringIO
  • textwrap
  • threading
  • urllib
  • urllib2

Ubuntu repository unstable/experimental release


Screenlets packages Download v0.1.2

Screenshots.

Wallpapoz

Le caratteristiche più rilevanti sono la visualizzazione di un’anteprima del Wallpaper che si seleziona e la possibilità di impostare delle differenti cartelle contenenti immagini da far ruotare per ogni desktop virtuale, in modo da poter cambiare tipologia di sfondi in base all’umore in cui ci si trova, semplicemente ruotando il cubo.


Leggere il file readme, semplice e chiaro. Fate attenzione alle dipendenze software.


Permette di aggiungere uno sfondo per ciascun desktop, se ne avete più di uno, e di cambiarlo al trascorrere di un intervallo di tempo da voi specificato.


Walpapoz non è presente nei repository ufficiali di Ubuntu quindi, per installarlo, scaricate il seguente pacchetto .deb: wallpapoz_0.4.1-0ubuntu2_all.deb


oppure


scaricate il file .tar.gz, scompattatelo in una direcotry e poi da terminate digitate: sudo python setup.py install


Una volta installato lo trovate nel menù Applicazioni>Accessori.


Configurare Wallpapoz è veramente semplice.


Come potete notare è possibile attribuire uno o più sfondi a ciascun desktop. Gli sfondi dei desktop possono essere inseriti uno ad uno cliccando sul pulsante "Add files" o per cartelle intere cliccando sul pulsante "Add Directory".


Cliccando sul pulsante "Preferences" vi apparirà una finestra nella quale è possibile impostare l'intervallo di tempo (in minuti) tra un cambio di sfondo e l'altro.

83e996b4d5dc4d8567877d368831719a.png

Spuntando la voce "Pick wallpaper in random order" farete in modo che gli sfondi vengano presi in modo casuale. Potete anche decidere, dalla voce "Style", se volete che l'immagine sia riscalata, ingrandita, centrata, ecc.


Per lanciare Wallpapoz ad ogni avvio del sistema andare in Sistema>Preferenze>Sessioni.

55e5d431eb38accee0cb3c48bcbdd3cd.png

Nella scheda "Programmi d'avvio" cliccate sul pulsante "Aggiungi". Nella finestra che compare nella voce "Nome" digitate "Wallpapoz" e in comando inserite "/usr/bin/deamon_wallpapoz" senza le virgolette.

30e0e4391af084f5592da759832ce9eb.png

Chiudete la finestra ed il gioco è fatto.


Per avere ulteriori informazioni su Wallpapoz visitate il sito ufficile: http://wallpapoz.akbarhome.com/


Screenshots.

The latest version (0.4)

Preferences dialog of Wallpapoz

Wallpapoz coding session

Wallpapoz has been translated to several languages




Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

1 commenti:

Pippo ha detto...

Che ne pensi di Webilder? (http://www.webilder.org/)

Ultimi post pubblicati

I miei preferiti