Bibus database open source che permette di creare, modificare, ordinare e cercare i propri record bibliografici.

Bibus è un programma di gestione di dati bibliografici: permette di creare, modificare, ordinare e cercare i propri record bibliografici.

Inoltre, Bibus offre delle funzionalità che lo rendono unico tra i database bibliografici open source e anche commerciali:

* Organizzazione gerarchica dei riferimenti usando chiavi create dall'utente
* Concepito per ambienti multi-utente
o Si può condividere il database con un "illimitato" numero di utenti
o Ogni utente ha la propria classificazione
o Si possono stabilire i permessi per i singoli utenti: sola lettura o lettura e scrittura
* Ricerca live: le ricerche si aggiornano se il database cambia
* Ricerca on-line PubMed
* Ricerca on-line eTBLAST
* Inserimento dei riferimenti e formattazione delle bibliografie in due word processor molto usati (OpenOffice.org e Microsoft Word)
* Supporto di lingue straniere attraverso Unicode and gettext. Dalla versione 1.2, Bibus è disponibile in Inglese, Francese, Portoghese, Tedesco, Spagnolo e Cinese.
* Bibus "gira" su gran parte delle piattaforme più recenti:
o Gnu/linux con OpenOffice.org
o Windows98/2000/XP con OpenOffice.org e Microsoft Word
o Su altre piattaforme (MacOS X, ...) Bibus si integra con Microsoft Word ma gli stili, ad oggi, non possono essere creati (ma presto sarà possibile con MacOS X).

Cos'è che rende speciale Bibus?

* È gratuito
* È facile da usare, con un'interfaccia intuitiva
* Si integra con OpenOffice.org (Linux, Windows, MacOS X) e MS Word (Windows)
* È possibile di creare stili personali per le bibliografie
o Vedi alcuni Stili di Bibus creati dagli utenti

Alcuni Stili di Bibus creati dagli utenti.

Screenshots.









Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.