Approda anche su Xubuntu la nuova versione di Firefox 31.

Mozilla ha rilasciato la nuova versione stabile numero 31 di Firefox, aggiornamento che include diverse novità compreso la nuova barra di ricerca all'interno della nuova scheda.

Canonical nei suoi consueti aggiornamenti settimanali dedicati alla sicurezza mette a disposizione degli utenti di Xubuntu in questo caso l'update alla nuova versione.

Mozilla mantiene fede alla sua roadmap che prevede una nuova versione del browser ogni sei settimane, annunciando Firefox 31 per Linux e Android. 

In questo momento non è ancora possibile scaricare l’installer dal sito ufficiale, ma effettuando la ricerca di aggiornamenti mediante il pulsante presente nella finestra Aiuto -> Informazioni su Firefox viene proposto il download della nuova release.

Le novità sono principalmente indirizzate agli sviluppatori, ma ci sono anche tre interessati funzionalità per gli utenti.

  * New upstream stable release (FIREFOX_31_0_BUILD1)
    - see LP: #1342311 for USN information
  [ Chris Coulson <chris.coulson@canonical.com> ]
  * Refresh patches
    - update d/p/test-integration/automation-output-junit-xml.patch
    - update debian/patches/unity-menubar.patch
  * Don't include python pyc files in the diff
    - update debian/source/options
  * Add Upper Sorbian language pack
  [ Jamie Strandboge <jamie@canonical.com> ]
  * debian/usr.bin.firefox.apparmor.*: allow read of /etc/xfce4/defaults.list
    (LP: #1325048)

Firefox fornisce una navigazione web semplice e sicura. Un'interfaccia utente familiare, potenti funzioni di sicurezza come la protezione da furti di identità online e ricerca integrata che ti permette di ottenere il massimo dal web.

Firefox 31 per desktop aggiunge un box per la ricerca all’interno della pagina Nuova scheda che permette di cercare rapidamente un sito già aperto. Mozilla ha inoltre integrato una feature denominata Reputazione delle applicazioni, il cui funzionamento è simile al Google Safe Browsing presente in Chrome da oltre due anni. In pratica, quando l’utente scarica un file, il browser estrae alcuni metadati (URL, dimensione, nome, certificato e hash SHA-256) ed effettuata un confronto con una blocklist. Se viene trovata una corrispondenza, il file non viene salvato su disco.

La terza funzionalità è rappresentata dal supporto nativo per i file .pdf e .ogg (audio/video), incluso nella versione per Windows. Se non viene specificata nessuna applicazione, Firefox aprirà direttamente i file PDF e riprodurrà i contenuti multimediali nel formato Ogg. Le note di rilascio di Firefox 31 contengono un lungo elenco di novità per gli sviluppatori, tra cui l’implementazione delle variabili nei fogli di stile CSS3 e dei sottotitoli in formato WebVTT per i video in HTML5.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

reeder
Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.