Rilasciato KDE Frameworks 5.1 (già disponibile nelle versioni alpha di Kubuntu 14.10).

Qualche giuorno fa i developer del progetto hanno rilasciato un nuovo update di KDE Frameworks.

 

Il progetto KDE è stato diviso in due grandi componenti:

  • KDE Plasma: è quello che l’utente vede quando avvia la nuova versione di KDE
  • KDE Frameworks: è quello che sta sotto il cofano e che consente uno sviluppo più semplice delle applicazioni in Qt5.

KDE Frameworks 5.1 introduce un buon numero di bugfix e alcune nuove feature che faranno comodo ai developer come, ad esempio, il supporto alla vi-mode per KTextEditor, il supporto per i file AppStream, l’implementazione del sistema di migrazione di KWallet e l’ultimazione del porting del backend di KAuth a PolkitQt5-1.

KDE-Frameworks-5-1

 

Oltre a questo, il team ha anche migliorato le performance generali lavorando sulle OpenGL.

 

KDE Frameworks 5.1 è già disponibile nelle versioni alpha di Kubuntu 14.10 basate su Plasma 5 oppure usando uno dei PPA messi a disposizione dal team.

 

La procedura è semplicissima e basta dare questi comandi sul terminale:

 

sudo apt-add-repository ppa:neon/kf5 && sudo apt-get update
sudo apt-get install project-neon5-session project-neon5-utils project-neon5-konsole

 

Se utilizzate la versione di testing di Ubuntu 14.10, dovete usare quest’altro PPA:

 

sudo apt-add-repository ppa:kubuntu-ppa/next && sudo apt-get update
sudo apt-get install kubuntu-plasma5-desktop
sudo apt-get full-upgrade

Questi PPA vi forniranno sempre la release più aggiornata di KDE Plasma 5, dunque ne sconsigliamo l’uso in ambienti di produzione, visto che le ultime release possono contenere dei bug che potrebbero compromettere la stabilità generale della vostra installazione.

 

Il progetto Neon 5 permette di testare/installare la nuova versione di KDE Frameworks 5.1

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

reeder

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.