Ardour3 per lavorare meglio: introdotti diversi miglioramenti e nuove funzionalità.


Ardour è un software libero di registrazione ed elaborazione audio professionale in realtime rilasciato sotto la disciplina della licenza GNU General Public License. Questo programma è disponibile per diverse sistemi operativi fra i quali GNU/Linux e con l’ultima release (ad oggi su Debian testing è disponibile la versione 3.5.143) sono stati introdotti diversi miglioramenti e nuove funzionalità.
In questa pagina ho raccolto alcuni trucchi e suggerimenti che posso contribuire a creare un ambiente di produzione audio più efficiente e veloce. Una parte di questi trucchi sono derivati da zth.music altri sono ricavati dalla mia esperienza personale e dallo studio della documentazione del programma.

Personalizza le scorciatoie.
Shortcut
Imposta le scorciatoie personalizzate per le azioni che esegui più spesso
Ardour3 offre numerose scorciatoie da tastiera già presenti nell’installazione predefinita, tuttavia qualunque azione del programma può essere associata ad una scorciatoia scelta dall’utente. Impostare delle scorciatoie da tastiera per le operazioni che si svolgono con maggior frequenza permette di velocizzare moltissimo l’uso del programma. Per impostare hotkeys personalizzati basta accedere al menu Finestra>Scorciatoie da tastiera (Alt+K).

Ecco l’elenco delle scorciatoie predefinite che uso più frequentemente:
Azione Scorciatoia
Play/Stop del progetto Spazio
Dividi una regione S
Duplica una regione ALT+D
Multi duplica una regione SHIFT+D
Passa alla modalità mixer/editor ALT+M
Riproduci ciclo L

Crea tracce bus per ottimizzare le risorse.

TracceBUS1

Usa le tracce BUS per applicare gli stessi plugin a più tracce.
Le tracce BUS sono tracce verso le quali puoi inviare il segnale di tracce audio. Poiché i plugin, come ad esempio i reverberi, caricano molto la CPU, può essere conveniente raggrupparli nelle tracce BUS. Se ad esempio hai 2 tracce di voce e a queste vuoi applicare gli stessi plugin, puoi creare una traccia bus con i plugin e inviare il segnale delle voci alla traccia BUS (come nella schermata sopra).



Un altro modo per sfruttare le tracce BUS allo scopo di ottimizzare le risorse hardware è inserire un plugin in una traccia BUS (es. un reverbero) e richiamarlo nelle tracce audio che necessitano di questo effetto servendosi delle mandate ausiliarie. In questo modo il reverbero inserito una sola volta può essere richiamato in molteplici tracce audio. In questo caso è opportuno bilanciare in modo adeguato i volumi dry e wet dell’effetto tenendo conto che sia la traccia audio nella quale è inserita la mandata ausiliaria, sia la traccia bus, saranno inviate alla traccia master.

Raggruppa le tracce.

Raggruppa le tracce
Raggruppa le tracce.
Le tracce di Ardour possono essere raggruppate fra loro per poter gestire i diversi controlli in modo globale per tutto il gruppo. Usare dei gruppi coerenti permette di agire in modo più rapido sulle tracce.

Esporta tutte le tracce audio senza plugin.

Se stai lavorando ad un progetto audio con altre persone è possibile che tu abbia la necessità di esportare le tracce audio del tuo progetto senza plugin, con i fader a 0db e con il cursore all’origine. Con Ardour 3 puoi farlo rapidamente e in un unica operazione con l’Esportazione stem.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder
Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.