Anjuta DevStudio, ottimo IDE per sviluppare applicazioni C++ rilascia la nuova versione 2.2.8

Anjuta è un integrated development environment per i linguaggi di programmazione C e C++, scritto per il progetto GNOME.

Le caratteristiche di Anjuta sono la gestione dei progetti, i template per la creazione di applicazioni e un debugger interattivo costruito sopra GDB, oltre che un potente editor di codice sorgente, con modalità di source browsing, completamento del codice e syntax highlighting.

È Distribuito sotto la GNU General Public License, ed è un software libero.

468x60 ott

Sei un programmatore e cerchi un ottimo IDE (Integrated Development Environment) per sviluppare applicazioni C/C++ perfettamente compatibili con GNU/Linux? Allora questo è l'ambiente di sviluppo che fa per te!

Tra le altre cose Anjuta offre: debugger integrato, creazione di interfacce tramite Glade, gestione progetti, wizard, un potente editor e una completa guida.

L'obiettivo di Anjuta DevStudio è di ottenere un estensibile e personalizzabile IDE framework e allo stesso tempo fornire le implementazioni di comuni strumenti di sviluppo. libanjuta è il framework che realizza il plugin Anjuta IDE e Anjuta DevStudio molti dei comuni plugin di sviluppo.

Integra nuovi strumenti di programmazione, inclusi Glade Interface Designer e il Devhelp, ovvero un browser di aiuto per le API.

L'ultima versione stabile di Anjuta è la 2.2.8 rilasciata il 19/10/2009.

La versione 2.2.9 è in sviluppo.

Download.

Presente un tutorial in Ubuntuland


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


Ultimi post pubblicati

Vacanze    TUI.it

Universo Linux



Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.