Re Ubuntu: i 10 articoli più letti nel mese di Agosto 2014.

1.- Guida introduttiva di Chrome: impostazione del motore di ricerca predefinito.
Guida introduttiva di Chrome: impostazione del motore di ricerca predefinito.
In Google Chrome, la barra degli indirizzi situata nella parte superiore della finestra del browser (talvolta chiamata "omnibox") viene utilizzata anche come casella di ricerca. Puoi specificare il motore di ricerca che la barra degli indirizzi deve utilizzare per impostazione predefinita per le ricerche.   Quando avvii Chrome per la prima volta dopo l'installazione, viene visualizzato un

2.- Guida introduttiva di Chrome: come eseguire ricerche sul Web.
Guida introduttiva di Chrome: come eseguire ricerche sul Web.
Utilizza la barra degli indirizzi per eseguire ricerche sul Web, tra i Preferiti e nella cronologia di navigazione. Digita il termine di ricerca nella barra e premi Invio per visualizzare i risultati trovati dal motore di ricerca predefinito.   Ecco tutte le altre modalità di ricerca disponibili in Google Chrome. Questi suggerimenti sono validi per Google Chrome su Windows, Mac, Linux e Chrome


3.- Guida introduttiva di Chrome: impostazione del tema del browser.
Guida introduttiva di Chrome: impostazione del tema del browser.
.Google Chrome è un browser che punta quasi tutto sulla velocità e sulla semplicità di utilizzo, ma questo non vuol dire che è meno funzionale o personalizzabile di altri browser.   Anzi, proprio come Mozilla Firefox, Chrome può essere personalizzato nell’aspetto e nelle funzionalità grazie a tantissimi componenti aggiuntivi che sono disponibili gratuitamente sul sito ufficiale del programma.


4.- Come creare e visualizzare molecole in 3D con Chemitorium.
 Come creare e visualizzare molecole in 3D con Chemitorium.
La chimica è una delle materie per certi versi più difficile. Diversamente dalla fisica meccanica che da la possibilità di visualizzare almeno mentalmente cosa accade se lasciamo cadere una palla, oppure facciamo scivolare un mattone su un piano inclinato, la chimica ci permette solo lontanamente di immaginare cosa succede nel macroscopico, e tutto è tranne che intuitivo. Insomma, si sa


5.- Chiudi le finestre di Windows, apri la porta al software libero [Infografica].
Chiudi le finestre di Windows, apri la porta al software libero [Infografica].
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


6.- Guida a KStars planetario digitale per KDE: comandi del mouse.
Guida a KStars planetario digitale per KDE: comandi del mouse.
Oltre alla tastiera possiamo usare anche il mouse per lavorare con KStars.   Ecco i comandi principali: Comandi del mouse. Muovere il mouse Le coordinate celesti (AR/Dec e Az/Alt) del puntatore del mouse cambiano nella barra di stato.   Puntatore mouse immobile. Visualizza temporaneamente il nome dell'oggetto più vicino al puntatore del mouse.   Clic sinistro.


7.- Rilasciato KDE Frameworks 5.1 (già disponibile nelle versioni alpha di Kubuntu 14.10).
Rilasciato KDE Frameworks 5.1 (già disponibile nelle versioni alpha di Kubuntu 14.10).
Qualche giuorno fa i developer del progetto hanno rilasciato un nuovo update di KDE Frameworks.   Il progetto KDE è stato diviso in due grandi componenti: KDE Plasma: è quello che l’utente vede quando avvia la nuova versione di KDE KDE Frameworks: è quello che sta sotto il cofano e che consente uno sviluppo più semplice delle applicazioni in Qt5. KDE Frameworks 5.1 introduce un

8.- Guida a KStars planetario digitale per KDE: comandi da tastiera.
Guida a KStars planetario digitale per KDE: comandi da tastiera.
Tasti di navigazione. Tasti freccia     Usa i tasti freccia per far scorrere il display. Tenendo premuto il tasto Shift la velocità di scorrimento raddoppia. + / -     Zoom avanti/indietro Ctrl+Z     Ripristina l'ingrandimento predefinito Ctrl+Shift+Z     Imposta l'ingrandimento alla scala angolare specificata 0–9     Centra la mappa su un corpo maggiore del sistema solare:         0:


9.- Guida a KStars planetario digitale per KDE: guida ai comandi.
Guida a KStars planetario digitale per KDE: guida ai comandi.
Comandi dei menu.   Il menu File File → Apri FITS... (Ctrl+O) Apre un'immagine FITS all'interno del visore FITS Tempo → Salva immagine cielo... (Ctrl+I) Crea un'immagine su disco a partire dal display corrente File → Esegui script... (Ctrl+R) Esegue lo script di KStars specificato File → Procedura guidata per la stampa Avvia una procedura guidata per configurare la


10.- Guida a KStars planetario digitale per KDE: come personalizzare il display.
Guida a KStars planetario digitale per KDE: come personalizzare il display.
Ci sono diversi modi per modificare il display secondi i tuoi gusti. Seleziona uno schema di colori differente in Impostazioni → Schemi colori. Ci sono quattro schemi di colori predefiniti, e puoi definirne altri nella finestra Configura KStars. Scegli se visualizzare o meno le barre degli strumenti in Impostazioni → Barre mostrate. Come la maggior parte delle

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder
Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.