Guida all'installazione di Xubuntu 14.04 "Trusty Tahr"; abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema

Per prima cosa bisogna abilitare i repository Partner di Canonical che ci serviranno per installare programmi come Skype.

Cliccate sul menù di avvio, andiamo a Gestore delle impostazioni e poi Software e aggiornamenti.
Andiamo ad Altro Software e spuntiamo le voci relative ai repository Partner di Canonical.

Skype dalla versione 4.0 in poi per Linux viene rilasciato attraverso i pacchetti deb / rpm oppure con i binari precompilati nei file tar.gz.

Grazie ai pacchetti possiamo installare con molta facilità la nuova versione di Skype su Ubuntu e altri distribuzioni Linux. In alternativa possiamo anche installare Skype su Ubuntu attraverso i repository Canonical Partners i quali contengono alcune applicazioni e pacchetti non presenti nei repository ufficiali di Ubuntu per motivi di licenza o altro.

Chiudiamo ora il tutto e andiamo ad aggiornare il sistema.

Lanciamo il terminale e diamo:

sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade


Installiamo dunque eventuali aggiornamenti proposti.

Come abilitare automaticamente tutti i repositori.

Questo comando è destinato all'utilizzo di utenti esperti in quanto potrebbe rendere inutilizzabile il proprio file sources.list in caso di repository doppi.
È possibile abilitare automaticamente tutti i repository presenti nel sources.list togliendo tutti i caratteri hash «#» seguiti dal termine «deb» digitando:

sudo sed -i -e "s/# deb/deb/g" /etc/apt/sources.list

e aggiornare quindi la lista dei pacchetti:

sudo apt-get update

Gestire le chiavi GPG.
Le chiavi di autenticazione sono fornite dal manutentore del repository. Solitamente vengono pubblicate all'interno di un server pubblico per la gestione delle chiavi come www.keyserver.net.

Può accadere che l'azione di aggiornamento della lista pacchetti eseguita con il comando:

sudo apt-get update

restituisca un errore simile a questo:

W: Errore GPG: http://xxxxxx.xxxxxx.xx xxxx Release: Le seguenti firme non sono state verificate perché la chiave pubblica non è disponibile: NO_PUBKEY XYXYXYXYXYXYXY
W: È consigliabile eseguire apt-get update per correggere questi problemi

In questo caso, è necessario aggiungere delle chiavi di sicurezza del repository indicato dall'errore.

Digitare il seguente comando in una finestra di terminale:

sudo apt-key adv --recv-keys --keyserver keyserver.ubuntu.com CHIAVE

sostituendo alla dicitura CHIAVE il numero della chiave pubblica che compare nell'errore.

Infine controllare che l'inserimento della chiave sia avvenuto correttamente, digitando il seguente comando in una finestra di terminale:

sudo apt-get update
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
reeder

Luca Soraci

Luca Soraci

Ubuntu giunge alle nostre orecchie solo perché è stato mutuato come nome per un sistema operativo di successo; lo abbiamo sentito nei discorsi di Mandela, del vescovo Tutu, ed è uno dei concetti fondanti di quel movimento di rinascimento che vuole far fiorire il continente africano al di sopra delle difficoltà attuali.

Nessun commento:

Posta un commento

Powered by Blogger.